Scelgo di non cambiare

Scelgo di non cambiare

perché è con queste scarpe che sono nato

Ho ancora i sassolini

Fanno male

Però sono i miei sassolini

e queste le mie scarpe.

 

Simone Magli

Published in: on gennaio 4, 2020 at 07:47  Comments (1)  

San Silvestro 1917

SILVESTER 1917

Dies alte Jahr versank so wehrlos

und aus der Mördergrube steht ein neues auf.

Sind denn die lieben Zeiten ehrlos?

Hemmt keine Scham der Jahre Lauf?

 

Ein frommes Ohr horcht in die Weiten:

nur manchmal bebt es in der Erde Raum.

Doch unerschüttert gehn die Zeiten

vorüber diesem Sündentraum.

 

Sie laufen fort mit den Kalendern,

im neuen Jahr das alte Werk zu fördern.

Und nehmen Abschied von der Menschheit Mördern

und sagen Prosit zu der Schöpfung Schändern.

§

L’anno vecchio è affondato inerme
e dallo scannatoio sorge il nuovo.
I bei tempi sono infami?
E la vergogna non frena il corso degli anni?

Un orecchio timoroso ascolta lontano:
solo di tanto in tanto si sente tremare la terra.
Ma imperturbabili passano i tempi
su questo sogno peccaminoso.

Passano con i lunari,
continuando nel nuovo anno l’usata attività:
si congedano dagli assassini dell’umanità,
buon anno augurando ai profanatori del creato.

KARL KRAUS

Published in: on gennaio 4, 2020 at 07:44  Comments (1)  

Che il nuovo anno

Che il nuovo anno
Porti pace
dove c’è guerra e
Tra tutti noi,
Porti acqua e cibo
Dove mancano,
Porti casa e lavoro
A chi non l’ha.
Che il nuovo anno
Porti la guarigione
A chi è malato,
Porti luce a chi
È nel buio,
Che allevi ogni tipo
Di sofferenza.
Che il nuovo anno
Allontani ogni pericolo
Per l’umanità e ogni crimine,
Che ci insegni amore,
Solidarietà e tolleranza e
Che semini ogni valore buono
Tra noi.
Che salvi tutti i bambini
Nella loro sacra innocenza e
Tutti i giovani affinché volino
Nei cieli delle loro vite.
Che il nuovo anno illumini
Tutti i governanti,
Che abbassi i toni del potere
A favore dei popoli,
Che tutti operino
Per salvare il nostro pianeta
Che è la vera casa di tutti noi.
Che salvi anche le nostre speranze,
I sogni comuni o privati e
Che insegni a sognare davvero
A tutti.
Che il nuovo anno porti
Giustizia sociale e verità,
Che ognuno
Sia vero e sincero con se stesso
E con gli altri,
Che si raccontino di nuovo
Le storie, la storia, affinché
I ragazzi sappiano davvero
Da dove veniamo e chi siamo.
Che il nuovo anno ci porti
Ad abbracciare
Il mondo intero fraternamente
E senza divisioni, separazioni,
Esclusioni, emarginazione o muri,
Che ci faccia guardare
Chi abbiamo accanto sempre
Col sorriso, con comprensione e
Tenerezza.
Che si leggano i libri
Che nutrono la mente,
Che si parli di nuovo
Di cultura, di arte, di bellezza
Cibo per le nostre anime.
Che il nuovo anno
Ci renda tutti migliori
Per migliorare le nostre esistenze
Con profonda leggerezza.

Piera Grosso

Published in: on gennaio 4, 2020 at 07:36  Comments (4)