Crescere…

Correva sgambettando in casa e fuori,
contento d’esser nato e crescer sano.
Vedeva illuminarglisi pian, piano
la strada di sorrisi…sogni…fiori….

E intanto era sereno ed era ricco
di amici, e per le amiche anche attraente…
Studiava ed era immerso nella gente
per cui sempre di più era un di spicco.

I primi amori – mai dimenticati –
le scelte…le passioni…il suo sentire,
in fondo a sé valori da nutrire…
La delusione nel vederli…andati…

L’amore della vita, più maturo,
gl’impegni, la famiglia, il mondo esterno…
Lo sconcio d’un politichese eterno…
Il dubbio balenante pel futuro.

Finché, adesso, è un frutto irrancidito,
con ogni fiore intorno ormai seccato…
S’è trasformato: è incredulo e smagato,
perché quel suo sperare l’ha tradito.

Il partorir filosofie del male,
insieme a un governar che solo offende,
per sé lascian l’ impronte e le prebende,
e chi non conta perde quel che vale.

Armando Bettozzi

Published in: on gennaio 24, 2020 at 07:10  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2020/01/24/crescere-2/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: