La morte non è niente

DEATH IS NOTHING AT ALL

Death is nothing at all.
It does not count.
I have only slipped away into the next room.
Nothing has happened.

Everything remains exactly as it was.
I am I, and you are you,
and the old life that we lived so fondly together is untouched, unchanged.
Whatever we were to each other, that we are still.

Call me by the old familiar name.
Speak of me in the easy way which you always used.
Put no difference into your tone.
Wear no forced air of solemnity or sorrow.

Laugh as we always laughed at the little jokes that we enjoyed together.
Play, smile, think of me, pray for me.
Let my name be ever the household word that it always was.
Let it be spoken without an effort, without the ghost of a shadow upon it.

Life means all that it ever meant.
It is the same as it ever was.
There is absolute and unbroken continuity.
What is this death but a negligible accident?

Why should I be out of mind because I am out of sight?
I am but waiting for you, for an interval,
somewhere very near,
just round the corner.

All is well.
Nothing is hurt; nothing is lost.
One brief moment and all will be as it was before.
How we shall laugh at the trouble of parting when we meet again!

§

La morte non è niente.
Non conta.
Io sono solo andato nella stanza accanto.
Non è successo nulla.

Tutto resta esattamente com’era.
Io sono io e tu sei tu e la vita passata
che abbiamo vissuto così bene insieme
è immutata, intatta.
Quello che siamo stati l’uno per l’altra,
lo siamo ancora.

Chiamami con il mio vecchio nome.
Parla di me con la semplicità che hai sempre usato.
Non cambiare il tono della voce.
Non assumere un’aria forzata di solennità o di dolore.

Ridi come abbiamo sempre riso
degli scherzi che facevamo insieme.
Divertiti, sorridi, pensa a me, prega per me.
Fai che il mio nome rimanga per sempre
quella parola familiare che è sempre stata.
Pronuncialo senza sforzo,
senza che diventi l’ombra di un fantasma.

La vita significa tutto ciò che ha sempre significato.
È la stessa che è sempre stata.
C’è una continuità assoluta, ininterrotta.
Cos’è questa morte se non un incidente insignificante?

Perché dovrei essere lontano dal tuo cuore
solo perché sono fuori dalla tua vista?
Ti sto soltanto aspettando per un po’ da qualche parte,
molto vicino, appena dietro l’angolo.

Va tutto bene.
Nulla è sofferenza, nulla è perduto.
Solo un attimo e tutto sarà come prima.
Come rideremo del dolore del distacco
quando ci incontreremo di nuovo!

HENRY SCOTT HOLLAND

Published in: on febbraio 22, 2020 at 07:39  Lascia un commento  

Un bel giorno di sole

Dalle pallide dune sfocate

si diffonde

colore innocente

di profumo di rosa

e d’arancio,

l’orizzonte e l’aurora

abbracciati

partoriscono il sole bambino

bionda testa colore di oro,

d’improvviso si popola il mare

di carole di gemme,

commosso

scioglie il cielo colori più dolci

prende in braccio

da placidi flutti

il neonato solleva dal mare

dove accorrono cori di guizzi

dalla sponda

poi l’alba scompare

ed esplode

un bel giorno di sole.

 

Giuseppe Stracuzzi

Published in: on febbraio 22, 2020 at 07:35  Comments (2)  

Rabbia

Mi sento intrappolato
nel pantano della realtà
mi sono rimaste parole
soltanto parole per riscrivere
il mio progetto di vita
nella mia follia d’amore

Sono stanco di spiegare me stesso
o il sole, le stelle o perchè il cielo
è azzurro e la rabbia
mi attraversa e brucia dentro me
perchè mendicare amore
quando è un diritto alla mia follia

Cancellarti non posso
troppo nero il tuo inchiostro
e troppo bianchi i miei fogli
la mia rabbia si riconosce
indelebile nel tempo
ti aspetterò ancora
là dove il tramonto non denuncia
fine ma sarà avvolgente
nella nostra sera.

Marcello Plavier

Published in: on febbraio 22, 2020 at 07:32  Lascia un commento