Scende un’altra notte

Scende un’altra notte
Su questo mondo provato,
Su questo mondo cosi stanco,
Un’altra notte
Su questo disastro
Così difficile da passare.
Eppure c’è la luna,
Il vento mormora i suoi fruscii,
È appena fresco
In questa primavera
Quasi di maggio
In cui ci si potrebbe
Perfino amare fino a domani.
Scende un’altra notte
Per sognare ancora,
Un’altra notte
A sancire che
Troppo dolore fa male.
Perciò stasera
Stiamo leggeri nei pensieri
Ognuno come riesce,
Ascoltiamo
La nostra canzone preferita
Pensando di ballare
Su una spiaggia,
Alla luce dei fuochi
Come fanno i ragazzi
Nelle sere d’estate,
Con la vita in mano
E nelle gambe e
La speranza nei cuori.
Così almeno questa notte
Potremo abbracciarci di nuovo.

Piera Grosso

Published in: on maggio 20, 2020 at 07:24  Comments (4)  

Autobiografia

Mi pecado es terrible;
quise llenar de estrellas
el corazón del hombre.

Por eso aquí entre rejas,
en diecinueve inviernos
perdí mis primaveras.

Preso desde mi infancia
ya muerte mi condena,
mis ojos van secando
su luz contra las piedras.

Mas no hay sombra de arcángel
vengador en mis venas:

¡España! es sólo el grito
de mi dolor que sueña.

§

Il mio peccato è terribile
volli colmare di stelle
il cuore dell’uomo.
Per questo, qui tra le sbarre,
in diciannove inverni
persi le mie primavere.
Prigioniero dall’infanzia
a morte la mia condanna,
i miei occhi si stanno prosciugando
la luce contro le pietre.
Ma non c’è ombra d’arcangelo
vendicatore nelle mie vene:
Spagna è il solo grido
del mio dolore che sogna.

MARCOS ANA

Published in: on maggio 20, 2020 at 07:09  Lascia un commento  

Respira…

Mentre i giorni trascorrono
come pellicola che si riavvolge
volgendo lo sguardo al passato,
un suono vaga nel tempo
di giorni lieti e spensierati,
quando la tua risata burlona
era soffio di aria pura
nel quale avvolgersi e smarrirsi.
Ora, mio grande amico,
ritorna a quelle giornate,
respira in simbiosi con la natura,
che continua il suo ritmo vitale,
vinci la lotta contro il male
che lentamente spegne ore e giorni
fino a chiudere totalmente i polmoni
facendo morire il battito del cuore.

Respira… e ritorna alla vita.

Patrizia Mezzogori

Published in: on maggio 20, 2020 at 07:00  Comments (2)