MESSAGGIO IMPOSSIBILE

Caro Dante,

se mai entrassi in Paradiso – prima ancora di vedere Dio – vorrei riveder mia madre.

(Un tuo lettore)

 

Aurelio Zucchi

Published in: on maggio 25, 2020 at 09:16  Comments (1)  

Guardando i tigli

Gli alti tigli che a febbraio ancora
al cielo tendevano i lor nudi spogli
moncherini sofferenti rami che in coro
pietà al passeggero parevano implorare
da larghe primaveril foglie ampie
verdeggianti chiome lì si offrono
alla vista in questi primi giorni
maggiolini e orgoglio e vanto or son
spente le nudità delle odorose piante,
pur io al ciel tendevo in febbraio
le mie mani cariche d’anni e di dolori
ma in questo maggio non sono rinverdite
e non riverdiranno nel tempo prossime
a morire e nell’attesa non so quanti
i giorni i mesi gli anni ancor potranno
al ciel levarsi e le persone amate
ancora abbracciare e piano accarezzare!

Giuseppe Gianpaolo Casarini

Published in: on maggio 25, 2020 at 07:46  Comments (3)  

Il contromemoriale

Sto imparando a disamare
macchina indietro
a tutto pudore.
Il cielo anche se basso
non si cancella
eppure mai è stato tanto basso
tanto chiuso.
Come la seppia che a difesa
si spreme e si consuma
conosco l’arte della fuga
a mie spese
nel buio.

NELO RISI

Published in: on maggio 25, 2020 at 07:35  Lascia un commento  

Questo silenzio

Scopri la meraviglia del silenzio
ascolta i battiti del vento
stentati passi delle foglie
il richiamo lontano dove le ombre
si nascondono
infinite distese di verde ovattato
e lieve baluginio di sguardi
Silenzio maestoso
che incarna desideri mai detti
nascosti pensieri
che premono la tua carne provata
Ritrova nel tuo stupore
l’essenza del tuo essere uomo
con sguardo incantato
accetta
la carezza di questo silenzio

Giuliana Angeli

Published in: on maggio 25, 2020 at 07:34  Comments (8)