L’uomo è nato frutto del bene

L’uomo è nato frutto del bene,
ma senza il male non può vivere.

Dalla gioia passa al dolore
in rapido tempo incalzante.
L’innocenza fugge via
portandosi dietro giorni sereni
e seminando vaghi ricordi.
Ed ecco la vita gli prepara gli ami,
gli tende la sua vischiosa rete
in un susseguirsi di ansie.
Si dimena fino alla fine
annaspando inutilmente.
Solo l’amore lo può salvare,
ma deve sconfiggere il male,
che da sempre è in agguato
nella sua mente
ed a volte s’insinua
nel suo cuore.

Nino Silenzi

Published in: on maggio 28, 2020 at 07:30  Comments (3)  

Cola la brina

Cola la brina

su un ramo gelato

Tace la neve

 

Simone Magli

Published in: on maggio 28, 2020 at 07:25  Lascia un commento  

Congresso Internazionale della paura

CONGRESSO INTERNACIONAL DO MEDO

Provisoriamente não cantaremos o amor,
que se refugiou mais abaixo dos subterrâneos.
Cantaremos o medo, que esteriliza os abraços,
não cantaremos o ódio porque esse não existe,
existe apenas o medo, nosso pai e nosso companheiro,
o medo grande dos sertões, dos mares, dos desertos,
o medo dos soldados, o medo das mães, o medo das igrejas,
cantaremos o medo dos ditadores, o medo dos democratas,
cantaremos o medo da morte e o medo de depois da morte,
depois morreremos de medo
e sobre nossos túmulos nascerão flores amarelas e medrosas.

§

Per il momento non canteremo l’amore,
che si è rifugiato al di sotto dei sotterranei.
Canteremo la paura, che sterilizza gli abbracci,
non canteremo l’odio, che non esiste,
esiste solo la paura, nostra madre e nostra compagna,
la paura immensa dei campi, dei mari e dei deserti,
la paura dei soldati, la paura delle madri, la paura delle chiese,
canteremo la paura dei dittatori, la paura dei democratici,
canteremo la paura della morte e la paura dopo la morte.
Poi moriremo di paura
e sulle nostre tombe sbocceranno fiori gialli e codardi.

CARLOS DRUMMOND DE ANDRADE

Published in: on maggio 28, 2020 at 06:55  Comments (1)