La felicità

LA CONTENTESSA

Cossa saràla mai la contentessa?
La pianta del dolor che se scavessa.
Se dopo la rebuta con pì forsa
alora la speransa la se smorsa.
Ma po la contentessa con ci stàla?
Co i siori che fa festa drento en sala
con tanto de possada e de piron
o ensieme co i pitochi
che pocia el so bocon
nel piato su i zenoci?

§

Cosa sarà mai la felicità?
La pianta del dolore che si spezza.
Se poi rinasce con più forza
allora la speranza si spegne.
Ma poi con chi s’accompagna la felicità?
Con i ricchi che fanno festa dentro la sala da pranzo
con tanto di coltello e di forchetta
o assieme con i poveretti
che intingono il loro boccone
nel piatto sulle ginocchia?

Bruno Castelletti

Published in: on maggio 29, 2020 at 07:42  Lascia un commento  

Fiori appassiti

Questo tempo mi veste

dei suoi sussurri

mi accarezza

coi suoi lamenti

fiori appassiti

di un’età che avanza

e m’affanno a respingere

l’oblio

di quel che è stato

 

Gavino Puggioni

Published in: on maggio 29, 2020 at 07:38  Comments (1)  

Canto dello spirito della terra

lo sono la voce
della Terra.
Tutto ciò che a essa appartiene
è mio,
tutto ciò che essa pensa
è mio,
tutto ciò che essa soffre
è mio,
ed è mio tutto ciò che la circonda.
Così è bene,
così tutto è perfetto.

CANTO NAVAJO

Published in: on maggio 29, 2020 at 07:01  Comments (1)