Perdonatemi la domanda

SCUSÈME LA DOMANDA

E tuti i giorni
sempre sta menada
sul giornal
e sempre stessa solfa
a la television.
I dis che morto en Papa
de bota i de fa ‘n altro.
Na regola gran vecia
e che la val ancora.
Ma quante i te ne conta,
i nomi che ven fora!
Scusème la domanda:
no podaresse miga
spetar che, prima, el móra?

§

E tutti i giorni
sempre la stessa tiritera
sul giornale
e sempre la stessa nenia
alla televisione.
Dicono che morto un Papa
immediatamente ne eleggono un altro.
Una regola molto antica
ma che è ancora in vigore.
Ma quante te ne raccontano
quanti nomi saltano fuori!
Perdonatemi la domanda:
non potreste proprio
aspettare che, prima, sia morto?

Bruno Castelletti

Published in: on ottobre 26, 2020 at 07:12  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2020/10/26/perdonatemi-la-domanda/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: