La cartolina

Ho spedito una cartolina
a un amico d’infanzia
di cui da molto tempo
perso i contatti avevo.
Ed ogni dì aspettavo
d’avere sue notizie,
e gli occhi suoi pensavo,
un tempo assai gioiosi,
che pieni di sorpresa
scorrevano in gran fretta
a legger le mie righe,
succinte e alquanto brevi,
tracciate su quel foglio,
chiedendo come stava
o altre sue notizie
che più non conoscevo.
E ogni giorno speravo,
aprendo la cassetta,
anche con emozione,
in un suo scritto,
o in qualche sua risposta,
un richiedere ancora di notizie
e commenti sugli anni ormai passati
per riannodare un filo
che il tempo aveva rotto.
Così sperando, un giorno,
aprendo la cassetta,
il mio biglietto deluso ho ritrovato
con sopra un bollo ed una breve scritta
che il cuore mi ha spezzato:
“Utente estinto!
Al mittente rinviato”.

Salvatore Armando Santoro

Published in: on aprile 6, 2021 at 07:20  Lascia un commento  

Lode del Vino

Vin, sangue de la Terra,
via più caro a’ mortai che ‘l sangue vero;
benedetto il primiero
che ti trovò. Per te s’ardisce in guerra,
e si sta lieto in pace.
discacciator verace
de l’umana tristezza,
e tesor d’allegrezza,
liquefatto rubin, tenera gioia,
ch’entrata a’ nostri seni
altra gioia invisibile divieni.

 

TOMMASO STIGLIANI

Published in: on aprile 6, 2021 at 06:56  Lascia un commento  

Semplicemente

E’ sera ormai
i piccioni sonnecchiano
sotto la grondaia
le tortore si gonfiano per la notte
sui rami di pino
la strada è muta per il lockdown
Un disco giallo di luna
scivola lenta sui tetti delle case
dipinge le tegole di magia.
Chiudo il libro
e resto in ascolto
Un silenzio m’invade dentro
il mio silenzio
Chiudo gli occhi
percepisco spazi stellari
freddo polare mi fa rabbrividire
mi raccolgo nel plaid
e resto in attesa.
Afferro l’attimo
raccolgo serenità
faccio mio il mistero
di vivere
e resto in ascolto
di me stesso.

Sandro Orlandi

Published in: on aprile 6, 2021 at 06:52  Comments (1)