Semplicemente

E’ sera ormai
i piccioni sonnecchiano
sotto la grondaia
le tortore si gonfiano per la notte
sui rami di pino
la strada è muta per il lockdown
Un disco giallo di luna
scivola lenta sui tetti delle case
dipinge le tegole di magia.
Chiudo il libro
e resto in ascolto
Un silenzio m’invade dentro
il mio silenzio
Chiudo gli occhi
percepisco spazi stellari
freddo polare mi fa rabbrividire
mi raccolgo nel plaid
e resto in attesa.
Afferro l’attimo
raccolgo serenità
faccio mio il mistero
di vivere
e resto in ascolto
di me stesso.

Sandro Orlandi

Published in: on aprile 6, 2021 at 06:52  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2021/04/06/semplicemente/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Stupenda!
    Davvero toccante, bravo Sandro.
    Un caro saluto

    Maristella


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: