Aprile

Sto a far camorra sulle cose, seduto
al sole d’aprile che in me torna
a un suo azzardo di risentimenti e di inganni.
Guardo accendersi il gioco dei ragazzi,
una rissa leggera che s’incanta
di luce, cerca un suo cuore di musica;
forse un suo cuore di pena.
Il paese, non lontano, sembra affondare
nel verde: di là da questo gioco
pieno di voci, è solo un paese di silenzio.

LEONARDO SCIASCIA

Published in: on aprile 12, 2021 at 07:46  Lascia un commento  

Preghiera per il nuovo anno

Che Odin ci ascolti

miei cari amici, io parlo:

ci guidan stolti

che sono un gran bel tarlo.

Da lor deriva

il nostro amaro andare,

vita retriva

ci vanno a preparare.

In tempi andati

s’usò la ghigliottina,

ma noi, beati,

viviamo in ‘sta latrina.

Preghiamo in coro

che l’anno ch’ è in arrivo

porti decoro

…ma a loro un lassativo.

 

Piero Colonna Romano

Published in: on aprile 12, 2021 at 07:28  Lascia un commento  

Sonno naturalezza

non c’è che il ritorno della notte
succede ogni volta
quando la cullano i lampioni
quando il dito indica la luna
quando nella meditazione
le rose, bisbigliano nel tacito

Aurelia Tieghi

Published in: on aprile 12, 2021 at 07:26  Lascia un commento