Notte me ne fotto

C’è una bella nebbia disfatta dai lampioni…
l’autostrada è grigia,
l’auto…è blu.
Sono un pazzo bastardo bucaniere
che spezza le corde,
che puzza di porto di tavolo e stanze
ammobiliate, tende rosse su profili nani
dove i sogni hanno fatto spazio
a kilometri di profilattici
nel cassetto,
ed il mio vecchio saggio imbestialito
ripete stritolando i denti nel tabacco
la sua strofa eccellente:
“notte…me ne fotto…”
Come mi sarebbe caro apparire migliore,
ma…

chi di voi non è mai stato lungo i viali
a contrattare carne di pietra!?

Chi di voi non ha mai preso a calci in bocca
la spontaneità dell’arte!?

E ancora, chi non ha mai ferito
coscientemente una bestia un codardo una formica!?

Voglio essere una chiara velatura,
un pagliaccio armato di cometa
e con due gocce d’autore
imprimere sulla vanità delle tenebre:
notte…me ne fotto…

Massimo Pastore

Published in: on aprile 13, 2021 at 06:50  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2021/04/13/notte-me-ne-fotto/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: