Vanitoso

Gli è sempre arida meta di piacere

che il divenir deÌl’anima travolge,

dove mai domo è il sogno di potere

e solo l’apparire il cuore avvolge.

La normalità è per lui impossibile

‘sì che il dire di sé con occhi veri,

liberi d’artefatta vanagloria

arriva a sembrargli inverosimile.

Il suo brillar fa cieche le altre stelle,

dell’esistere vero perde il filo;

nell’orgasmo che nasce fra gli specchi

amar sé stesso è il solo desiderio.

Come rosa che nega le sue spine

la vanità l’inganna senza sosta,

nell’esser più degli altri, vagheggiando,

lo soffocano le sue stesse spire.

 

Alberto Baroni

Published in: on maggio 9, 2021 at 07:05  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2021/05/09/vanitoso/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: