Illusa gioventù

O gioventù, innocenza, illusioni,
tempo senza peccato, secol d’oro!
Poi che trascorsi siete
si costuma rimpiangervi
quale un perduto bene.
Io so che foste un male.
So che non foco, ma ghiaccio eravate,
o mie candide fedi giovanili,
sotto il cui manto vissi
come un tronco sepolto nella neve:
tronco verde, muscoso,
ricco di linfa e sterile.

Ora che, esausto e roso,
sciolto da voi percorsi in un baleno
le mie fiorenti stagioni
e sparso a terra vedo
il poco frutto che han dato,
ora che la mia sorte ho conosciuta,
qual essa sia non chiedo. Così rapida
fugge la vita che ogni sorte è buona
per tanto breve giornata.
Solo di voi mi dolgo, primi inganni.

VINCENZO CARDARELLI

Published in: on Maggio 15, 2021 at 07:20  Lascia un commento  

Marzo

Sarà di lunedì, o forse un giovedì,
che ti sparerò nel cuore,
e vedrai pezzi di istanti volare
e frantumi di rabbia
nella tua rossa mano,
e siederai nella stanza vuota degli anni,
in ginocchio, senza più lacrime.
Chiederai di me,
di come è facile, di come è ingiusto,
di come è sporco,
urlerai le mie infamie al vento.
Sarà di giovedì, o forse un lunedì di pioggia.
In cielo soffia un freddo sospiro di Marzo:
è fiorito nel nostro giardino
l’albero di Giuda.

Fabio Sangiorgio

Published in: on Maggio 15, 2021 at 07:13  Comments (1)  

Lo scannatore di porci

La notte si stacca dalle foglie,
semina segni diversi come fili d’aria
sopra una tela oscura,
lo scannatore di porci
ha in sorte la sua miseria
di amare due volte la vita
lo chiamano…assassino…
ma lui, sotto le stelle
sbatte il muso sulla serranda
dell’amata, che ignora,
perché assonnata…
i colori la porpora la tempera
si mescolano in schizofrenico pianto
e vorrebbe disegnare il silenzio
mentre alla settima luna
il pataccaro crudele
gli spaccia i detriti del mare
per un crepuscolo, un altare…

Massimo Pastore

Published in: on Maggio 15, 2021 at 07:09  Comments (1)