Seguendo la scia al contrario

Mondo che non sei più tondo
e neanche quadrato sei più
ma soltanto massa informe sei
perché eri bello e ti voglion brutto.

Apriti, mondo come un pozzo…
Come fa un vulcano come quando si apre…
Come un terremoto che spacca tutto…
E ingoia chi vuol stravolgere la tua terra e il tuo mare!

Chi stravolgere vuole il pensiero…
Chi vuol distruggere la tua anima…
Il tuo credo … la tua tradizione … il bonsenso … l’arte…
Tutti quelli, ingoiali nel tuo pancione di fuoco.

Solo passeran le svogliature
quando le stranezze avran coperto tutto
e l’anormale vorrà tornar normale.
O, gravida la bolla di sapone scoppierà!

Armando Bettozzi

Published in: on giugno 9, 2021 at 07:49  Lascia un commento  

Fantasima

Tu che t’infili nel letto insieme a me
per far baldoria
fantasima con piedi
ascelle ed altro non lavati
non esorcizzati
hai l’odore e l’osceno
profilo della memoria

BARTOLO CATTAFI

Published in: on giugno 9, 2021 at 07:37  Lascia un commento  

Noi l’amore

Adesso le lucertole son roba da museo:

tra l’edera e le beole sui passi son sparite.

Non serve più gridare ai figlioli là nei prati

il sole detta orario come una lavandaia

e il vento spinge i fiori al capanno.

Troppo chiasso

ha provocato incendi nel bosco

inondazioni, là dove il fiume andava veloce.

Dammi retta

poggiati con l’orecchio alla terra è già ricchezza

il granoturco avrà le sue vette

noi l’amore.

 

Massimo Botturi

Published in: on giugno 9, 2021 at 06:55  Lascia un commento