Lontano

S’empie di luce altra volta la stanza.
Cammino tra la polvere iridata
sopra l’erba cedevole,
nel lampo delle ali dei gabbiani.

Nell’ombroso silenzio
gialli fiori acclamanti.
Contro meste scogliere si spenge
l’argento sonoro dell’onda.

E la bellezza è tanta che ci opprime.
Lontano
più di ogni sconfinata lontananza
è la gioia proibita.

MARIE UNDER

Published in: on giugno 14, 2021 at 07:43  Lascia un commento  

Vita

Quando mi manchi sento
l’amara voluttà d’andare al mare
e nuotare, nuotare
allontanandomi da riva quanto
mi basta a non potere più tornare.
Fin quando la paura
della zitella immonda
non mi porge la coppa a fior dell’onda.

Solo allora l’istinto
sulla mia voglia prende il sopravvento
e volgendomi indietro
vedo lontane luci e la speranza
di ritrovarti desolato impetro.
Perso in questa follia
mi lascio riportar dalla corrente
alla consueta riva d’agonia.

Santi Cardella

Published in: on giugno 14, 2021 at 07:20  Lascia un commento  

Tempo

Rifugi le tue parole nel sentimento
radicato nel tuo pensiero
vivendo in queste ore piene
di riflessione e di perché.
Agisci sempre nel dubbio di capire
i motivi delle esperienze
che ti spingono a riempire
una dimensione priva di contenuto,
ma che finiscono lo stesso
nei luoghi in cui si dà
maggiore importanza alla materialità.
C’è una forza imbattibile
che ti trascina ogni giorno
alla vicinanza della fine.
Il tempo chiarisce i tuoi sentimenti,
aggiunge un’età di un viso
rigato dalle sofferenze,
e la tua mente sembra raggiungere
la felicità e la divinità
che scompare sotto i tuoi occhi
quando senti la riga umida
del pianto
per colpa di un volere
estraneo alla tua volontà
inesauribile, perenne:
vuoi abbattere e sconfiggere
il tempo in uno spazio
che non conosce pietà.
Hai forse paura
di non vivere abbastanza
per conoscere fino in fondo
le tue emozioni.

Glò

Published in: on giugno 14, 2021 at 07:17  Lascia un commento