Vivere

Ti parlo
ridono i minuti
correndo a perdifiato.
Ti ascolto
era un attimo fa
bruciamo il tempo.
Viviamo.

.
Elide Colombo

Annunci
Published in: on agosto 21, 2015 at 07:43  Comments (5)  

L’ultima romantica

Dopo il temporale, su marciapiedi inondati

brividi d’azzurro nello specchio di luna

corteggiata dalla brezza vespertina.

I lampioni ancora spenti lasciano meglio godere

il crepuscolo ammaliatore d’anime assorte.

Lontano, brillano fioche finestre

aperte sulla prima stella che sfida il giorno

mentre profumi di famiglia

riuniscono teste coese attorno al desco.

 

Solo qualche giovane si racconta

dietro vetri appannati, alla luce del bar.

Le mani sprofondate nelle tasche

hanno dimenticato le carezze.

Voci alterate, risate fittizie,

delusioni e speranze perdute.

Sul tavolino bicchieri vuoti

e nessuna rosa.

 

Elide Colombo

Published in: on luglio 12, 2015 at 07:37  Lascia un commento  

O nella polvere o sull’altare

Soffia un vento di bufera

scrolla giovani fronde

e atterra le spighe mature

avvezze ad ondeggiare

in una danza di leggiadre armonie.

Frammenti d’azzurro tra nuvole nere.

Messi auspicate dalla speranza

saranno domani sul podio

o nella polvere di spighe

impedite a guardare quel cielo

che promise e non mantenne.

Non fu illusione, ma affidamento

scevro da prevenzioni

nella semplicità di chi è nato per donare.

E nel dono completa il suo ciclo vitale.

 

Elide Colombo

Published in: on luglio 3, 2015 at 07:30  Lascia un commento  

Caro papà

Sento la tua voce che non parla

in questa notte di lucciole accese

che rubano il bagliore alle stelle.

E nel silenzio ti racconto

il profumo delle rose antiche

abbarbicate ai ricordi

mentre lo sguardo ti cerca

sul viale della solitudine.

 

Elide Colombo

Published in: on giugno 24, 2015 at 07:27  Lascia un commento  

Un anno di conquiste

Tu sai colorare le ombre,

esaltare il canto della vita.

Guardandoti vedo scorrere il tempo

impalpabile realtà che trama scie subdole

o raggianti come il sorriso nei tuoi occhi

sempre più consapevoli

dell’amore che ti abbraccia.

Elide Colombo

Published in: on giugno 15, 2015 at 07:24  Comments (2)  

Panta rei

Indispensabile pensiero ieri

oggi già dimentico di promesse

che si volgono rapide verso altri interessi.

È la regola del gioco

che sempre eludo

ingenua

ed attendo

ciò che mutato non torna.

 

Elide Colombo

Published in: on giugno 6, 2015 at 07:20  Lascia un commento  

Profumo di vittoria per Elide

Premio Piemonte Letteratura

In questa primavera di poesia sbocciano i riconoscimenti per i nostri amici, ad infiorare di successi il nostro Cantiere! Con giustificato orgoglio vi annunciamo che con il suo brano “Profumo d’autunno”, la cara Elide Colombo ha conquistato il secondo posto assoluto alla XXII Edizione del Premio Piemonte Letteratura (sezione Poesia su Identità e Territorio), concorso tenutosi a Torino il 16 maggio scorso! Se non riuscite a leggere la motivazione della giuria sull’immagine qui sopra, ve la riassumo io: “Un tratteggio lirico davvero magistrale, ispirato alla poetica haiku, che fonde ed intreccia quadri intrisi di visioni e profumi naturali, con un versificare che diviene quasi onomatopeico tanta è la bellezza che crea, come un’eco, nella nostra memoria.”   A Elide va la nostra “standing ovation” con gli auguri di nuovi successi  letterari, e per voi qui di seguito il testo della poesia vincitrice:

§

PROFUMO D’AUTUNNO

Profumo d'autunno

Elide Colombo

Published in: on giugno 2, 2015 at 10:45  Comments (8)  

Un regalo da niente

Sabbia nel vetro di un’ampolla

strozzata a metà

lenta scende

in una cascata di granelli

affascinando lo sguardo

calamitato da un interesse

che sa di bambinesca innocenza.

Materializza il tempo che passa

quel suo fluire inarrestabile

in un girotondo perpetuo

ed estranea il pensiero

dall’irreversibilità

di quel suo cadere lento

inavvertito passare del tempo.

 

Elide Colombo

Published in: on aprile 24, 2015 at 07:11  Comments (4)  

Tu sei

Sei l’attesa

che agogna quel giorno

che pregusta la notte

che scruta il rifiorire dopo il gelo.

La vigilia gioiosa della festa.

L’attesa dell’attimo

da ricordare per sempre.

 

Elide Colombo

Published in: on aprile 15, 2015 at 07:08  Comments (3)  

Noi

Siamo stati parole che in brevi istanti

riempivano distanze lontane.

Voci che si cercavano

nel rintocco di ore mute.

Fiocca la neve ora tra noi

empie il vuoto di algida inanità.

Ieri era il sole che scaldava l’alito

o la brezza a portarci illuse armonie.

 

Siamo stati parole dal vento seminate

cadute nei cuori o in orecchie distratte

prima dell’afona noia

di mute consuetudini nutrice.

Inutile rinfocolare la cenere

scintillerebbe un istante di faville

disperdendosi nel vuoto esistente.

 

Elide Colombo

Published in: on aprile 6, 2015 at 07:04  Comments (4)