Appartenenze

Pullula di anafore
il discorso
dell’orizzonte
come una manovra:
bacia la moglie
parte la mattina
compra il giornale
guarda i titoli grandi
prende il treno
sempre lo stesso
stessi passeggeri,
il posto riservato
dall’amico
compagno di lavoro,
una ragazza
seduta all’altro lato
Incontra gli occhi
gli regala un sorriso,
ma il cuore di pensieri
riluttante
rinnega competenze,
batte nel petto
delle appartenenze
non segue i sensi
e spesso si ritrova
nei labirinti oscuri
come Ulisse
che si lasciò legare
quando raggiunse
l’isola proibita.

Giuseppe Stracuzzi

Published in: on giugno 29, 2021 at 07:38  Lascia un commento  

Il senso del senso

Il colore di passi
custodisce
l’itinerario incerto sulla cima,
come un afflato
lega memorie
all’attimo che passa,
ansie timori angosce
stringono forte
gli ultimi gradini
al futuro
che invita penetrare
col pensiero
nel fondo dell’oblio,
si prende cura ancora
oltre lontano.
O questo immenso
infinito che accoglie l’infinito!
Ha un senso questo senso
di tutelare il senso
dove non entra
un piccolo pensiero?
Forse è postato
un atomo divino
nel silenzio dell’anima
che sente
come un amore
conglobare il tutto
nello spazio infinito
di un momento.

Giuseppe Stracuzzi

Published in: on giugno 21, 2021 at 07:34  Lascia un commento  

Intimo celato

Timida 

palpitante 

dolci sponde

custodiscono

intimo celato 

tra sinuose

melodie

si sfiora

con gli occhi

delle mani

e naufragare 

nel vago incontenibile del cielo.

 

Giuseppe Stracuzzi

Published in: on giugno 6, 2021 at 07:01  Comments (2)  

Non lasciarmi solo

Una nebbia sottile sta turbando

la melodia del cuore,

se vuoi negare ai sogni

un po’ di sole

lascia almeno le stelle

che brillano nel cielo delle notti.

Sento nell’aria un velo

che scaturisce da miraggi ignoti,

la forza dell’amore

contro cui esplodono i pensieri

non si scalfisce,

si difende come una corazza.

Ora la luna ha acceso uno spiraglio,

ti prego, questa luce è troppo forte,

non lasciarmi solo con la nebbia

nella notte sfocata senza stelle.

 

Giuseppe Stracuzzi

Published in: on maggio 30, 2021 at 06:57  Lascia un commento  

La mano del pensiero

Il mio pensiero ha una mano
che sfiora il tuo silenzio,

ha orecchie per sentire

il tuo sorriso
e occhi per vedere

senza lasciarsi scorgere. 

Pensiero vestito di velo
illumina le note del cuscino,
mi conduce all’isola incantata
dove sogni si possono toccare,
suona la sera

dolce appuntamento
come un bacio

sospeso sulle labbra
che si sveglia

con l’ali illuminate

dalla magia dolce di cullare
una poesia

scandita

dalla gelosia che traspare
nei tuoi gesti impigliati

a qualche scoglio,

affidi al vento

versi che colorano di luce

più forte di parole

e non temono polvere di tempo.

Giuseppe Stracuzzi

Published in: on maggio 24, 2021 at 06:59  Lascia un commento  

Innamoramento

Errare del pensiero
si inabissa
ruota intorno
dentro un cielo ignoto
parla più forte
resta sempre muto,
formula teorie,
stratagemmi,
con la mente incapace
a tutelare
i consigli di un senso
dell’anima che sorge
dall’infinito Senno,
forse sono soltanto
invisibili cocci
di pupille
che percepisce il cuore
artefici del senso
che conduce
due corpi ad inventare
una ragione.

Giuseppe Stracuzzi

Published in: on maggio 19, 2021 at 07:29  Lascia un commento  

Malinconia d’amore

Il senso della vita 

è trascinato

dalla lampante

egemonia del male,

un qualche bacio

spolvera la nebbia,

il cuore insorge

contro il vuoto

che si arroga il diritto

di gestire

allo sfociar dell’alba

il giorno ostico,

malinconia d’amore

intona cori

di balconi accesi

come

una festa grande

del dolore

che coinvolge le lacrime

ed il cuore.

 

Giuseppe Stracuzzi

Published in: on maggio 5, 2021 at 07:36  Lascia un commento  

Le ore della notte

hanno scandagliato

il fondo di un pensiero

rinvenuto tra reperti antichi,

una spia clandestina

pervenutami in sogno

ha svelato amore

nella lacrima muta

sussurrata

dagli occhi di un sorriso,

eravamo al punto

di tracciare

la grande rotta

al bivio della vita

presso i gradini

della cerimonia.

Ora che il tempo

ha chiuso gli spiragli 

posso soltanto

redarguire il cuore

che ha condannato

il fiume

a straripare

lasciando a sogni dolci

il gusto amaro.

 

Giuseppe Stracuzzi

Published in: on aprile 29, 2021 at 07:33  Lascia un commento  

I nodi dell’amore

Guardo la scia veloce

come lo sguardo

aperto al finestrino

di un treno

dietro il tempo

rimasto abbarbicato

alle  radici

spalmato dal calore

di momenti

come gocce di miele

sopra gli anni,

valuto le ingerenze

di intemperie

e raffiche di vento

contro il fortilizio

di mattoni

stabilizzati

l’uno sopra l’altro

dalla capacità

del Gran Fattore

che ha inventato

angeli di vita

per legare

coi nodi dell’amore,

le ritrosie del cuore.

 

Giuseppe Stracuzzi

Published in: on aprile 23, 2021 at 07:26  Lascia un commento  

Profumo di sogni

Il mio cuore
ha un angolo segreto
dove un qualche sogno
che non è proprio sogno
fa sbocciare sogni
nella stanza di fiori
dove profumo dolce
mi commuove.
salgo nel cielo
a fabbricare stelle,
cadono scintille
ci si illude
di poterle afferrare.
Questa magia del cuore
che gioca con i versi
toccando con le dita
attimi di parole
abbraccia la dolcezza
con gli occhi chiusi,
per paura
del buio della luce,
lascia fumo di sogni
nella stanza.

Giuseppe Stracuzzi

Published in: on aprile 18, 2021 at 07:05  Lascia un commento