Notte di febbraio

Ulula il vento

a flagellare

il bosco

e ruglia

nella cappa

del camino.

Sulle braci

cigola

l’uscio dei ricordi

e spifferi

di care voci d’infanzia

aleggiano

su ferite

mai rimarginate.

Odori

e affetti eterni

che vorrei

reincontrare.

 

Graziella Cappelli

Annunci
Published in: on maggio 13, 2018 at 07:42  Comments (7)  

Malìa

Malia in aprile

acquerugiola

sui capelli

spirito inquieto

tra nubi violette.

Cogli lillà

alle siepi solitarie

ondeggia

la gonna glicine

al desiderio

di tacchi a spillo.

Ombre

curiose

dietro ventagli

di foglie

musica dal prato

in tappeto d’aghi.

Balli la gioia

nel sogno

che ruba il respiro

nel buio

s’apre l’identità

in ali di farfalla.

 

Graziella Cappelli

Published in: on maggio 4, 2018 at 07:38  Comments (8)  

Cercare mandorli

Scivolo

al suon di un organetto

sulle linee

incurvate dei colli

accarezzo cipressi

incappucciati di ricordi.

Fili d’erba

ad intrecciare

un tappeto nuovo e

il merlo

di seta saltellante.

Corre

uno spirito libero

sul pronunciarsi di gemme.

Teneramente

sciogliersi in acquerello.

 

Graziella Cappelli

Published in: on aprile 25, 2018 at 07:35  Comments (4)  

Passaggi

Guardo il sole

sorgere

dal monte e

sbadigliare il bosco

nel frusciar

di foglie.

Ho il cuore

fresato di vita

e l’anima ordita

con fili

arcobaleno.

Spira

il vento

del passato

e mi sospinge

a scandire

passi nuovi.

E getto

solitudini

apro armadi

adagio

scheletri sull’erba

e sorridendo

ci danzo intorno.

 

Graziella Cappelli

Published in: on aprile 16, 2018 at 07:32  Comments (11)  

Lamento di marzo

Scendono

lacrime di cielo

 in pioggia fine

continua

sulla terra ferita.

Il bosco

con foglie dimesse

ripara

viole alle radici

e il ruscello

ingrossato

gorgoglia

il canto dolente

del mondo.

Non cambia

la storia dell’uomo

spossata

si ripete

dilagando          

odio e violenza.

La superbia

è un pianto di resina

ai pini.

 

Graziella Cappelli

Published in: on aprile 7, 2018 at 07:28  Comments (7)  

Erica arborea

Nuvola

in foglie aghiformi.

Profumo diffondi

dai calici rosa.

                 

Nel vento

dischiudi

tenui ombrellini

di Geisha.

 

Graziella Cappelli

Published in: on marzo 10, 2018 at 07:33  Comments (6)  

Il Saluto

Sulla soglia

del giorno

sorride sereno

il Saluto.

Ma cade

trafitto

da spade

d’indifferenza.

Negli occhi

un flash

di stupore

sulle labbra

dolente la smorfia.

Sul marciapiede

rivoli

di sangue

e passanti

con smartphone.

 

Graziella Cappelli

Published in: on marzo 1, 2018 at 07:29  Comments (8)  

Notte

Campana a martello

nella notte

assoluta.

Scende l’inverno

sui rossi papaveri

ancor

stretti sul petto.

Per campi nudi

vaga

un gemito struggente

d’animale ferito …

 

Graziella Cappelli

Published in: on febbraio 21, 2018 at 07:24  Comments (8)  

Ancora insieme

Partisti

quando frequentavo

la quarta elementare

ed era … gennaio.

Al cimitero

il cielo sbiancò

sul tuo viso di cera

il freddo

ebbe un fremito di gigli

e la terra

si fece calda coperta.

Deposi

la tua cara immagine

nel cuore

per sentirti sempre

vivo

ad ogni passo … fratello.

 

Graziella Cappelli

Published in: on febbraio 12, 2018 at 07:21  Comments (16)  

Garcia

In casa mia c’è Garcia

un micio da compagnia.

Ha gli occhi intelligenti

e candidi denti

la coda flessuosa

muove graziosa.

Fra le zampe vellutate

ha le unghie acuminate

ma gioca a nascondino

con me sempre vicino.

È molto ghiotto

del cibo che gli metto

e dopo mangiato

si lecca estasiato

i baffi il musetto

vuol esser perfetto.

Sornione sornione

cerca il lettone

e tranquillo in bisbiglio

sul caldo giaciglio

così acciambellato

dorme beato.

Chissà … chissà

cosa sognerà

è un grande mistero

ma a dire il vero …

vorrei una cosa sola

che avesse la parola.

 

Graziella Cappelli

Published in: on febbraio 3, 2018 at 07:16  Comments (13)