Ancora una menzione per Armando

E’ con grande piacere che comunichiamo alla platea del Cantiere la notizia di un nuovo successo di un nostro amico poeta: il caro Armando Bettozzi ha conseguito una menzione d’onore alla 9^ edizione del concorso nazionale  A.L.I. Penna d’Autore “Poesie d’amore” di Torino, per il suo brano “La risacca”, già pubblicato  in queste pagine, e che di seguito vi riproponiamo. Ad Armando vanno le nostre felicitazioni e l’augurio di rinnovare presto i suoi successi letterari.

La risacca

Intanto che al fine va il giorno
m’attardo a segnare la sabbia
che ancora fan chiasso i gabbiani,,,
Poi i richiami si van rarefando.
Che è quando la quiete incomincia.

E quieto ora ascolto
quell’andirivien di risacca,
di sera tra il sole e la luna
che più lassù penzola e più si colora
fino a spiccare sul blu, tinta unita
finché di puntini lucenti è increspato.

Con ritmo uguale e tranquillo
continua il discreto ninnare…
E come appoggiata, una barca
si dondola al suon di risacca.
Com’ anche il cuor mio, pensieroso…

Ché ancor sto in ascolto…
E ancora a guardar sto l’incanto
dei tanti colori sfumati
sul mare e nel cielo…l’azzurro e il rosato…
Ora che è ora che il sole s’immerga.
Che è l’or che si specchi sul mare la luna.

Ma più, perché è l’ora che a te m’avvicina,
che or stai lontana a guardare anche tu
la stella che più con la sera s’accende,
e par la leggera risacca portare
le tue spumeggianti parole d’amore…

Armando Bettozzi

Annunci
Published in: on giugno 17, 2018 at 16:28  Comments (3)  

La vita (non) è una farsa

E’ uscita la nuova opera letteraria del caro amico Sandro Orlandi, per i tipi della casa editrice Antipodes: si tratta di una novità, perchè questa volta Sandro si cimenta in un testo teatrale, dal titolo “La vita (non) è una farsa” che si annuncia molto interessante. Vi offriamo qui una breve presentazione rimandandovi al link http://www.antipodes.it/prodotti/scheda-prodotto.asp?id=162 dove potrete trovare tutte le informazioni sul volume e prenotarlo per primi. Complimenti a Sandro per la sua nuova fatica, con l’augurio di un rinnovato e prestigioso successo!

I personaggi di questa storia sono attori che recitano in una commedia di un teatro di second’ordine. Ma scesi dal palco, inconsapevolmente, continuano a recitare nella vita di tutti i giorni, con le contraddizioni, le ipocrisie e le finzioni del caso. La verità però viene a galla, scoprendo così i loro sentimenti reali, le loro paure, le mancanze, ciò che sono veramente e che tanto faticosamente hanno cercato di nascondere agli altri. Alla fine, questa enorme bolla di sapone scoppierà, e li costringerà a pagare un prezzo altissimo, che non tutti saranno in grado di saldare fino in fondo. Non è così anche per alcuni di noi, impegnati quotidianamente nell’autoinganno e a fingere su tutto?

Il Cantiere

Published in: on giugno 8, 2018 at 11:08  Comments (10)  

I nostri amici vittoriosi

Cari amici, ancora una volta e con grande piacere, vi informo che il nostro strepitoso Santi Cardella ha meritato corona d’alloro essendosi classificato al primo posto nel prestigioso Concorso Internazionale di Poesia, Narrativa e Saggistica “Veretum” nella sezione poesia in vernacolo, con la bellissima

’U gira…suli

Sicilia, ’nta ’n’aricchia t’aiu a parrari

d’un misteriu ca tegnu dinta o cori

fattu ca nun mi fa cchiù arragiunari:

dunni va ’u suli quannu scinni e mori?

S’ammuccia nicu nicu ’nta li grutti

di li vulcani sparsi sutta ’u mari,

astuta a luci e nni fa fissa a tutti

ca arristamu alluccuti a talïari?

Ma doppu comu fa ’stu schifïusu

a spuntari ’nto cielu suspirannu

supra i pissiani dunni sta Maria?

e dda mi lassa stupitu e cunfusu

quannu s’affaccia tenniru e cantannu

sutta a li cigghia di la bedda mia!

 

Santi Cardella

Il prossimo 9 giugno, presso il palazzo L. Romano di Patù (LE) riceverà una pioggia di meritatissimi applausi, ai quali unisco i miei, assieme a vivissimi complimenti per la sua grande arte. Caro Santi, questa tua strepitosa serie di successi lascia piacevolmente stupiti e, ormai conoscendoti, restiamo in attesa d’applaudirti per ulteriori tue imprese letterarie.

Ma Santi non è il solo ad aver conseguito un importante riconoscimento: cari amici ho il grande piacere di informarvi che la nostra Sandra Greggio nella terza edizione del prestigioso e affollatissimo Concorso Internazionale di Poesia “L’infinito” di Vergato (BO) si è classifica al quarto posto, a pari merito con altri valenti poeti, ed in presenza di 260 partecipanti con 600 composizioni. Questa la bellissima poesia oggetto dell’onore attribuitogli da una qualificata giuria:

Sabbie mobili

Ti ho seguito
nel tuo gioco proibito,
ti ho seguito
come un’onda segue altra onda
spingendola.Onda dopo onda,
bacio dopo bacio
ti ho seguito,
e mi son ritrovata in alto mare

…non sapendo nuotare.

Sandra Greggio

Alla nostra ottima Sandra i più vivi complimenti per questa brillante affermazione e, restando in attesa di altre sue affermazioni letterarie, mi unisco agli scroscianti applausi da lei ricevuti il 26 maggio scorso nel corso della cerimonia di premiazione.

Piero Colonna Romano

Published in: on maggio 31, 2018 at 18:03  Comments (7)  

Voci vittoriose

XIII PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE

“VOCI – Città di Roma”

Cari amici, continuano a piovere premi sul Cantiere. Ancora una volta lo strepitoso Santi Cardella fa messe di premi nel prestigioso concorso internazionale Voci – Città di Roma, ottenendo un Premio Speciale della Giuria nella sezione a tema “VERSIamo del vino” per la poesia “Coppa d’Olimpo”:

 

Coppa d’Olimpo

Tanti anni fa, disceso sulla terra,

Marte volle assaggiare questo vino

e persuaso dal sapor divino

giurò: “non voglio più fare la guerra!”

Poi sull’Olimpo volle far provare

il suo nettare ignoto agli altri dei,

li invitò a cena e disse: “amici miei,

questo elisir dà sensazioni rare;

sia che una coppa è rossa come il sole

o nel cristallo splende il chiar di luna,

questa bevanda in corpo, bionda o bruna,

desta l’amore e dà liete parole”.

Libò, s’assise e sussurrò: “mi piaci”

a Venere seduta alla sua destra;

e lei, che dell’amore era maestra,

ne bevve un sorso… e lo coprì di baci.

Santi Cardella

Non contento di questo brillante risultato, nella sezione “Poesia in dialetto” si aggiudica una lusinghiera Menzione d’Onore per la poesia “U catinazzo”. E siccome non c’è due senza tre, ecco che, nella sezione “Poesia in metrica” ottiene una brillante Segnalazione di Merito per la poesia “Mi arrendo”. Il tutto a dimostrazione della sua maturità poetica e completezza di preparazione. A lui invio i più sinceri complimenti, in attesa di poterlo applaudire il prossimo 3 giugno sul palcoscenico del teatro Ambra Jovinelli di Roma, nel corso della cerimonia di premiazione. Per completezza d’informazione aggiungo che, nella sezione “Poesia in metrica” la mia poesia “La foce” ha ottenuto un lusinghiero terzo posto.

La foce

Dove l’acqua del fiume si confonde col mare,

resto fermo a guardare quelle candide schiume.

Fu veloce il percorso, dalla fonte alla riva,

la mia mente già arriva dove nacque quel corso.

Ripercorro le sponde, che han memoria degli anni,

vi rivedo gli inganni, commozioni profonde.

E con l’arte a conforto, con l’amore a compagno,

vissi in terre di sogno, gran ricordi mi porto.

Ora torno al mio mare, c’è la barca che attracca,

dalla dolce risacca vibra un suono a incantare.

Dall’inizio alla foce, sol nell’acqua è il traguardo,

mi rapisce lo sguardo, lieve nenia è la voce.

Quando d’atomi salsi diverrò un bel mattino,

volerò sul cammino dove il bene raccolsi.

Piero Colonna Romano

Bello sarebbe potere incontrare quanti tra i sitani risiedono nei paraggi del teatro Ambra Jovinelli, dove la cerimonia di premiazione avrà inizio alle ore 16.

Piero Colonna Romano

Published in: on maggio 14, 2018 at 19:58  Comments (12)  

Il nuovo lavoro di Lorenzo

Abbiamo il piacere di comunicarvi l’uscita della nuova raccolta di poesie del nostro caro Lorenzo Poggi, dal titolo “Se questo è canto”,  per i tipi della Casa Editrice Controluna. Chi è interessato al volume potrà trovare tutte le informazioni necessarie a questo link  https://www.ibs.it/se-questo-canto-libro-lorenzo-poggi/e/9788885791176?inventoryId=105237193 Qui di seguito vi anticipiamo l’introduzione dell’autore, cui rivolgiamo i nostri più sentiti complimenti ed i fervidi auguri di un grande successo editoriale!

§

Se questo è canto
allora anche il frusciare del vento nel bosco è canto.

Se questo è canto
anche le litanie dei morti di guerre sempre perdute è canto.

Se questo è canto
anche i rimorsi per quello che si poteva è canto.

Se questo è canto
c’è anche la giostra ipnotica d’un mondo che cambia.

Se questo è canto
c’è la memoria di come eravamo che ci attende in coro.

Se questo è canto
abbiamo estirpato radici per comprare superfluo.

Se questo è canto
sono i led che uccidono campane che mi sgomentano.

Se questo è canto
sono i centomila cantori allo stadio che mi sconvolgono.

Se questo è canto

“C’è un sentiero ad insegnare la strada/strada di rovi da rovistare per denudare/la trama e l’ordito, grondare di sangue/la tela assassina che non fa che impastare/la farina col fango, il pane col loglio/il sudore che cola da statue di marmo”.

Lorenzo Poggi

Published in: on aprile 15, 2018 at 12:08  Comments (9)  

Comunicato

Cari amici ho il grande piacere d’informarvi che la nostra Sandra Greggio è tra i 15 finalisti della terza edizione del Concorso Nazionale di Poesia “L’infinito” che ha visto la partecipazione di ben 265 poeti con 628 poesie. La poesia con la quale la nostra ottima poetessa si è qualificata è

Sabbie mobili

Ti ho seguito
nel tuo gioco proibito,
ti ho seguito
come un’onda segue altra onda
spingendola.

Onda dopo onda,
bacio dopo bacio
ti ho seguito,
e mi son ritrovata in alto mare

…non sapendo nuotare.

Sandra Greggio

Nel prossimo 26 maggio, presso il “Cine-Teatro Nuovo” di Vergato (Bo) sarà resa nota la classifica finale della competizione ma, sin da ora, certi di un prestigioso risultato, uniamo i nostri forti applausi a quelli che la nostra amica riceverà. Complimenti vivissimi, Sandra e ad maiora!

Piero Colonna Romano

Published in: on aprile 15, 2018 at 10:25  Comments (8)  

Un altro premio per Santi (per non parlare di Piero)

E’ con il consueto orgoglio di annoverare tra gli amici del Cantiere un così grande numero di talenti poetici che vi comunico la notizia di un altro successo letterario: l’amico Santi Cardella si è aggiudicato il secondo posto assoluto nella sezione “Poesie in lingua” nell’ambito del IV Premio Letterario Nazionale “L’Anfora di Calliope” la cui premiazione si terrà il prossimo 14 aprile ad Erice (TP). Nel proporvi qui di seguito il brano vittorioso “La mia luce” vi esorto a rivolgere all’amico Santi il meritato plauso ed un augurio di proseguire la sua già luminosa carriera letteraria costellata di prestigiose affermazioni! Vi invito inoltre a non interrompere l’applauso perchè c’è da festeggiare anche il nostro caro Piero Colonna Romano, che nell’ambito dello stesso premio letterario ha ricevuto una menzione d’onore della giuria per la sua poesia “La foce”, già pubblicata sul Cantiere il 30/10/14, che parimenti vi riproponiamo. In alto i calici e brindiamo agli amici poeti!

La mia luce

 

Sveglio, mentre riposi,

rumino la delizia e lo sgomento

d’aver fermato fra i cuscini il tempo

dell’armonia tra i sensi e l’intelletto,

conoscendoti mia dentro l’abbraccio.

Ma vorrei, senza posa,

il dono ricambiare

proponendo alle tue sopite antenne

l’alba perenne che mi fai sognare.

Nel cammino che all’oltre mi conduce

tu, che possiedi l’una e l’altra chiave

delle virtù che amore spande intorno,

accolta a illuminare il mio viaggio,

sii stella fissa sul mio lungo giorno.

Fosti alba chiara, sii soffusa luce

che non mi manchi all’ora del tramonto.

 

Santi Cardella

 

La foce

Dove l’acqua del fiume
si confonde col mare,
resto fermo a guardare
quelle candide schiume.

Fu veloce il percorso,
dalla fonte alla riva,
la mia mente già arriva
dove nacque quel corso.

Ripercorro le sponde,
che han memoria degli anni,
vi rivedo gli inganni,
commozioni profonde.

E con l’arte a conforto,
con l’amore a compagno,
vissi in terre di sogno,
gran ricordi mi porto.

Ora torno a quel mare,
c’è la barca che attracca,
dalla dolce risacca
vibra un suono a incantare.

Dall’inizio alla foce,
sol nell’acqua è il traguardo,
mi rapisce lo sguardo,
lieve nenia è la voce.

Quando d’atomi salsi
diverrò un bel mattino,
volerò sul cammino
dove il bene raccolsi.

Piero Colonna Romano

ra_foce-del-bevano

Published in: on marzo 18, 2018 at 09:05  Comments (9)  

Fioccano i premi

I nostri amici del Cantiere spopolano nel panorama letterario nazionale! E’ di queste ore la notizia che il nostro giovane talento Gian Luca Sechi si è aggiudicato il Premio Romanzo Fantastico nell’ambito del 3° Concorso Letterario Nazionale per Opere inedite di BookTribu (Casa Editrice online di Bologna) con la sua opera prima “Il libro immortale”, che è stato presentato insieme alle altre opere vincitrici alla prestigiosa rassegna milanese “Tempo di libri”.  Qui di seguito proponiamo anche la motivazione della giuria:

“Romanzo avvincente che spicca per la straordinaria capacità di descrivere gli effetti del Sistema sul singolo cittadino. Il modo in cui il controllo dell’informazione si traduce nel solipsismo affettivo del protagonista ci racconta qualcosa di intimo, quotidiano: il nostro senso di straniamento e paura di fronte a una realtà in crisi dalla quale spesso ci sentiamo esclusi, schiacciati. Eppure il messaggio del libro è quanto mai ottimistico: il singolo può fare qualcosa – anzi deve farlo. Deve amare, soffrire, combattere. E soprattutto deve leggere e scrivere: perché la Letteratura è il primo e il più efficace dei mezzi di consapevolezza umana”.

Ad un veterano della poesia dialettale invece, il nostro Armando Bettozzi, è andato il sesto premio assoluto di tale sezione nell’ambito dell’undicesima edizione del Premio Nazionale di poesia, narrativa, fotografia, cortometraggi e pittura AlberoAndronico, la cui premiazione si è svolta il 9 marzo scorso nella Sala della Protomoteca del Campidoglio in Roma. Ai nostri amici va il plauso di tutto il Cantiere e l’augurio di proseguire con successo nella loro carriera letteraria e poetica!

Il Cantiere

Published in: on marzo 14, 2018 at 19:05  Comments (1)  

Il caso Timbari

Abbiamo il piacere di segnalarvi l’uscita dell’ultimo romanzo del nostro amico poeta musicista e narratore Sandro Orlandi. Qui di seguito vi diamo alcuni ragguagli e recensioni sull’opera. Auguriamo a Sandro il successo che merita e a voi tutti una buona lettura!

 

Autore: Sandro Orlandi

Titolo: “Il caso Timbari”

anno: 2018

Casa editrice: Antipodes

Sezione: narrativa

Isbn : 978-88-99751-26-5

copertina: “Ricerca di salvezza” di Maristella Angeli

brossura – pp. 244

Euro € Prezzo € 15,00

Per acquisti:

http://www.antipodes.it/prodotti/?titolo=Il+caso+timbari&button=Cerca

Sandro Orlandi: sandroorlandi51@gmail.com

 

Dalla quarta di copertina:

Un castello di indizi in cui si intrecciano indissolubilmente psicologia, sentimenti forti e contrastanti e buona cucina. Un giallo diverso in cui i ruoli di vittime e carnefici vengono ripetutamente scambiati e protagonisti e comparse sono caratterizzati a tutto tondo. Il clima delle indagini, a tratti angosciante, è sapientemente stemperato da gradevolissimi intermezzi dal sapore tutto regionale.

Vincitore del Concorso Letterario Samhain – II Edizione

Questo romanzo sembra scritto per essere trasformato in un film. I personaggi sono tratteggiati con intelligenza e ironia, il racconto scorre via veloce, la giustizia non vede l’ora di trionfare, ma il lettore dovrà aspettare fino alla fine per sapere il nome del colpevole. Un racconto narrato con il cuore, con un’atmosfera intimista e riflessiva, che ci presenta un maresciallo in bilico tra l’uomo di legge e la persona comune, e che riesce ancora a sorprendersi o a gustare un buon piatto di pasta. “Il caso Timbari” appassiona il lettore, lo induce ad entrare nella mente di un assassino, e ad intuire i pensieri di chi sceglie di uccidere.

Elisabetta Broli – Premio Europa in versi – Como

Il Cantiere

Published in: on febbraio 28, 2018 at 19:06  Comments (6)  

Santi e Armando sugli scudi

In questo panorama invernale spuntano, come bucaneve sui prati innevati, i premi letterari per i nostri poeti: gli amici Santi Cardella ed Armando Bettozzi aggiungono al loro palmarès i successi ottenuti nell’ambito del 3° Bando Letterario Internazionale 2017 di Poesia Narrativa e Saggistica Veretum con il patrocinio dei comuni di Patù (LE) e Montieri (GR). L’amico Santi si è aggiudicato il primo posto assoluto nella sezione poesia in vernacolo con il brano “‘U gira…suli” nonchè il secondo posto nella graduatoria diploma di merito della sezione poesia in lingua con “Oltre i sensi: l’idea”. Armando invece ha conseguito il diploma d’onore, sempre nella sezione in vernacolo, con la poesia “‘Na bbotta de maggìa”. Il nostro amico bettonese sarà inoltre premiato con la menzione di merito  nell’ ambito della XXV Edizione del Premio Nazionale Letteratura d’Amore, la cui cerimonia di premiazione si terrà a Torino il prossimo 17/2/18, per il suo brano “La mia folgorazione”. Ai nostri amici poeti vanno i più vivi complimenti di tutto il Cantiere con l’augurio di rivederli ancora primeggiare nell’agone letterario!

Il Cantiere

Published in: on febbraio 4, 2018 at 12:34  Comments (9)