Foglie, addio!

Foglie,
voi che vi fate così belle
prima di morire,
ditemi,
indossate l’abito vostro
più lussuoso e variopinto
per andare incontro
alla signora Morte?
Forse siete stanche di vivere,
forse vi piace morire,
forse sperate di rinascere.
Anch’io, non so quando,
incontrerò quella signora.
Forse mi metteranno un vestito nero,
forse reciteranno per me una preghiera;
mi adageranno tra quattro assi, è certo,
mi seppelliranno sotto l’erba fresca, è certo.
Addio, foglie care!
Chissà se un giorno
potremo stringerci in un abbraccio,
polvere nella polvere,
vicino ai cumuli di terra
delle laboriose formiche,
mentre il cielo sorriderà di luce.

Nino Silenzi

Annunci
Published in: on novembre 28, 2017 at 07:26  Comments (3)  

Purtroppo

 

Purtroppo sono stanco
di sentire, di vedere
fatti e cose che non vorrei
conoscere.
Mi preoccupo?
E di che?
Pensate un po’:
c’è chi si lamenta
della crisi finanziaria,
chi piange il caro morto,
chi protesta contro
la riforma della scuola,
chi fa all’amore,
chi maltratta le donne,
chi uccide,
chi muore di fame,
chi ruba,
chi si buca,
chi gioca a nascondino,
chi muore a scuola,
chi è contento,
chi?
chi
chi.
Ed io son qui
che penso, penso
e ripenso.
Sento, vedo
e mi preoccupo!
È possibile?
Vi sembro normale?

Nino Silenzi

Published in: on ottobre 17, 2017 at 07:41  Comments (2)  

Accadde di giorno

Accadde di giorno
in pieno sole
dentro il rauco fiume
fra fruscii di canne
e ronzii di libellule.
Ero fuggito dall’anima.
Vidi il mio viso
ondeggiare deforme
nella luce riflessa
dell’acqua fluente.
Nuotando leggero
nel murmure fresco
compresi finalmente
d’essere vivo.
Piangevo e ridevo
ai rovi spinosi
ai pioppi pensosi.

Nino Silenzi

Published in: on ottobre 2, 2017 at 07:04  Comments (5)  

Compleanno

Eccomi tra voi.
Nell’immensa grotta celeste dov’ero
con milioni d’anime vaganti
nell’infinito spazio
delle essenze invisibili
sono stato casualmente
scelto a farmi carne
per venire tra voi.
M’hanno detto
che vivere non è facile
che dovrò soffrire
che sarà sempre più difficile
man mano che crescerò,
e che un giorno
mi riabbracceranno.

La profezia s’è rivelata esatta,
ma, strano, alla vita
mi ci sono affezionato.
Ho amato me stesso,
la mia donna,
il mio fiore,
i miei cari
e tanti
tanti altri.
Mi dispiace andarmene,
ma quegli spiriti
m’aspettano ansiosi,
vogliono sapere com’è
la vita dell’uomo!
La loro speranza è
scendere sulla Terra.
Provare la vita è il più bel
desiderio del cielo.

Nino Silenzi

Published in: on settembre 21, 2017 at 07:45  Comments (7)  

Addio

Mi ti ero affezionato,
anzi ti ho quasi amato.
Mi portavi con te,
ti portavo con me.
Insieme siamo stati
nella pioggia e nel vento,
con sole e con tempesta
per paesi fatati
senza aver un tormento
con la tua bella cesta.
Il color verde giada
spiccava per la strada;
e quando tu passavi
t’ammiravano gli avi,
i giovani e i bambini
ed anche gli sposini.
Purtroppo sei invecchiata,
sei stata ritoccata,
fai fatica in salita
e più non fai una gita.
Dobbiamo separarci,
l’addio dobbiamo darci
presso l’autosalone
della ditta Rondone,
oggidì alle diciotto
col cuore tutto rotto.

Nino Silenzi

Published in: on settembre 6, 2017 at 07:40  Comments (5)  

Monotonia

del tempo che scorre
nell’immobilità
degli attimi vissuti.
Corrono i desideri
coda di cometa
dietro il tempo
muto testimone
della tua vita.
Alla nascita
hai firmato un contratto
che lui può strappare
quando vuole.
Anno dopo anno
ti rosicchia un po’
di vita.
Una volta all’anno
ti ricordi della sua presenza.
Sempre uguale,
sempre monotono,
fino a quando sarai libero.

Nino Silenzi

Published in: on giugno 26, 2017 at 07:04  Comments (7)  

Al vento

Vento,
sussurrami calde parole
di sole.
Rinfresca le chimere
inafferrabili
delle mie estati
tra sbuffi d’onde
e dune fiorite.
Scompiglia
i fatui desideri,
porta via le angosce.
Con te
vorrei volare
fin sulle nuvole grigie,
penetrare fra fresche foglie,
sbarazzarmi dei pensieri
immobili.

Nino Silenzi

Published in: on giugno 9, 2017 at 07:16  Comments (7)  

Notte serena

Luci dell’anima
palpitano con le stelle
in questa notte serena.
Argentei fruscii di pioppi
s’innalzano alle rade
nuvole, impalpabili compagne
della solitaria luna.
Richiami d’un tempo
remoto, d’un tempo
felice giungono
sussurranti dall’onde
del Foro che scorre
che scorre mormorando
tra sassi, accarezzando
le braccia piangenti
dei salici, dei rovi.
Fremiti nel cuore
risvegliano i gorgheggi
dell’usignolo, sovrano
cantore della notte serena.
Vegliano pallidi i monti lontani
sotto il sorriso della bianca luna;
placido riposa placato il mare.
Notte, sei luce,
luce vibrante
d’un rapido momento
che mai tornerà.

Nino Silenzi

Published in: on maggio 15, 2017 at 07:23  Comments (7)  

Profumo d’infanzia

Il dolce profumo
pungente dei mandarini
mi riporta nel mondo fatato
della lontana mia infanzia,
scrigno d’affetto e felicità,
custodito con amore
nel fondo del cuore.

Allora
vedevo mia madre
tritare alacre
scorze di acri limoni
per i dolci natalizi;

vedevo mio padre
la sera, con noi attorno,
buttare nel fuoco
bucce d’arancia,
e sfrigolanti faville profumate
si disperdevano brillanti
come stelline rutilanti
su nel buio del camino;

vedevo i miei fratelli
gustare fresche fette
d’arance e mandarini;

sentivo me stesso
felice, protetto
dal caldo dell’amore.

Fuori fischiava il vento
e la luna combatteva
coi nembi minacciosi.
Nessun altro rumore,
se non l’allegro crepitio
della legna che ardeva
nell’ampio focolare.
Vedevo
sentivo
e il cuore era in pace.

Nino Silenzi

Published in: on maggio 6, 2017 at 07:22  Comments (10)  

L’Angelo del Male

Ho occhi azzurri
capelli biondi
labbra rosse
un sorriso devastante.
Sono l’Angelo del Male.

Ho un corpo flessuoso
attraente e seducente
calamita del sesso.
Sono l’Angelo del Male.

Ho ricchezze da donare
desideri da appagare
cuori da spezzare.
Sono l’Angelo del Male.

Ho anime a me avvinte
da perfido contratto.
Immenso è il mio potere.
Chi mi segue sarà perduto.
Sono l’Angelo del Male.

Regina dell’assassinio,
quando siedo sul mio trono,
mi appoggio sulla coda
lunga quanto la tua vita.
Sono l’Angelo del Male.

Nino Silenzi

Published in: on aprile 27, 2017 at 07:34  Comments (7)