Psichiatria

Cammini a testa bassa,
Col labbro un po’ pendulo,
Lontano, strascicando
I piedi nelle ciabatte
Di due numeri più grandi.
Tu invece guardi
E ti muovi lenta lenta,
Come immersa nell’acqua,
Parlando tre sillabe
Sottovoce.
E invece tu sei arrabbiato,
Arrabbiatissimo con tutti,
Neanche la sedazione funziona,
Chissà che ti hanno fatto
Il mondo, la vita?
E infine tu cerchi e cerchi
Continuamente qualcosa
Che non trovi più
che pensi
Che ti hanno sottratto,
Ma mi sa che quel qualcosa
Non è reale o tangibile,
Forse il tuo cuore, la tua dignità.
E tu che conosco,
Che sei come sei,
Anche intelligente, affamata
D’amore e di consensi,
Tu, a cui ognuno dice la sua,
Alla fine noi non sappiamo,
Noi “sani”, sani dove e perché?
Vi guardo tutti così soli
Nei vostri universi solitari
Da numeri primi,
Scanditi e sommersi di farmaci,
Certo è così… io, noi
Universi vari anche noi,
Con le anime piene e bucate
Da tutto, ma è tardi,
Noi ce ne andiamo
E tu no e voi no,
Voi restate lì, in psichiatria.

Piera Grosso

Annunci
Published in: on dicembre 13, 2017 at 07:02  Comments (7)  

Le donne

Come sono belle le donne
Vestite di pensieri colorati,
Di sorrisi che volano,
Di parole come farfalle.
Come sono belle
Anche nella tristezza,
Nella profondità
Più imperscrutabile
E perfino con le lacrime.
Come sono belle
Coperte solo dal loro amore
O proprio da quello
Grande grande
O accanto ai loro figli.
Come sono belle le donne
Quando camminano libere
Finalmente,
Cogli sguardi aperti
E i cuori che battono
Il ritmo dell’universo.
Sono proprio belle.

Piera Grosso

Published in: on dicembre 4, 2017 at 07:18  Comments (7)  

Sogno

Oggi sei arrivato
In punta di piedi
Leggero, in un pensiero
Così pesante e
Mi hai liberata.
Ho riconosciuto
La tua dolcezza,
Una piuma lieve
Mi ha asciugato le lacrime
Mentre ti sorridevo tra queste.
Tu al solito,
Con la voce pacata e
Tranquillizzante,
Tu la mia casa.
Ho pronunciato il tuo nome
Sottovoce sussurrandolo,
Riempiendomene,
Come quando si fa l’amore,
Emozionata come quando accade.
Non andartene… non andartene
Ma l’aria si è svuotata
Io nella vita ancora senza te.
Che sogno ho appena fatto.

Piera Grosso

Published in: on novembre 25, 2017 at 07:48  Comments (7)  

Ci sono amori

Ci sono amori grandi
Che sono come respiri
O albe sul mare
Nel mese di giugno,
Hanno il colore
Dell’orizzonte che si perde
Negli occhi tranquilli e
Resta dentro.
Ci sono amori che
Quando ci sono
Illuminano l’aria attorno e
Creano solo sorrisi…
Dove quando ci si guarda
Il mondo sparisce tutto.
Ci sono amori proprio
Come il nostro dove
Il per sempre lo è davvero.

Piera Grosso

Published in: on novembre 17, 2017 at 07:48  Comments (7)  

Mi sorrido

Sorrido ora con amore
a tutta la mia enorme fragilità
Fisica e dell’anima.
Sorrido con grazia
alla mia grande stanchezza,
Alla mia salute precaria,
Al senso di solitudine
Che a volte ho.
Sorrido con accoglienza serena
Ai miei disagi portati dalla vita,
Dal tempo.
Oggi mi sento vecchia
E mi sorrido con dolcezza.
Eppure non lo sono ancora.

Piera Grosso

Published in: on novembre 9, 2017 at 07:42  Comments (7)  

La casa tra gli ulivi

La mia casa amica
Tra gli ulivi del Salento
Mi attende.
Immersa tra le loro foglie
Argentee al sole,
Mi regala tranquilla accoglienza,
Cancella gli affanni,
Le tristezze, tutto, tutto.
Di notte guardo il cielo stellato

Come un tetto libero sulla testa
Che mi protegge,
Nel silenzio rotto
Solo da qualche soffio
Di vento tiepido
E qualche grillo canterino.
Capisco finalmente
Che il senso è solo questo,
Il frusciare degli ulivi
Nascosti nella notte,
Il mare poco lontano,
Il momento presente,
Lo scorrere del tempo,
Delle cose così come sono,
La bellezza attorno,
Questa pace sconfinata,
Catartica e immota
Che avvolge tutto
Che quieta ogni domanda,
Rende limitata ogni risposta,
Riempe d’immenso l’anima.
Sono molto stanca
Mi accoccolo in tanta meraviglia.

Piera Grosso

 

Published in: on novembre 1, 2017 at 07:40  Comments (10)  

Serate a casa

Ora che è estate
La mia casa è
Un via vai di amici.
Stiamo
Sulla terrazza grande
Seduti al tavolo
A bere vino o birra,
A smangiucchiare
Cibi freschi col basilico e
Gli aromi, meglio
Che al ristorante.
Si chiacchiera, si ride,
Si ricorda, si sogna,
Ci si passa amore,
Tra il verde del canale,
La luna, le stelle,
Il buio della notte,
Le candele… le voci
Che si raccontano,
Si abbassano, si spengono
Per un attimo nel silenzio.
Che meraviglia
La mia terrazza,
I miei amici,
Amo la mia casa e
Così piena di loro,
Ancora di più.

Piera Grosso

Published in: on ottobre 23, 2017 at 07:35  Comments (9)  

Per sempre senza te

Oggi nel caos della vita,
Sotto la cappa di un cielo incolore tu mi manchi di più.
Sei proprio un vuoto
Incommensurabile che riveste
la pelle, si aggrappa alla pancia, allo stomaco e sale alla testa, al cuore, allaga l’anima, ma non si ferma, invade l’esistere,
Perfino il cosmo,
Perché tu non sarai più
Su questa terra per sempre e
Io sarò per sempre
Su questa terra senza te.

Piera Grosso

Published in: on ottobre 15, 2017 at 07:05  Comments (9)  

Amore e dolore

Si allontanano i passi,
Non sento più le parole,
Di che colore erano
I tuoi occhi?
E il timbro della voce?
È spaventoso come
Il tempo bulimico,
Affamato ingoi tutto
Per non farci impazzire.
Chiudo gli occhi
Per ritrovarti un attimo,
Lontano lontano ricordo.
Io sto ora impaurita senza te
Che ancora mi travolgi
Come un’onda se ti penso,
Mentre adesso cerco
Nuovo amore per eliminare
Tutto questo dolore.

Piera Grosso

Published in: on ottobre 6, 2017 at 06:57  Comments (7)  

Libera

Quando viaggio in auto
Da sola, lunghi viaggi,
Mi sento libera e penso
Che dove andro… andrò
E forse neanche tornerò.
Il mondo è grande, le strade tante,
Le persone da incontrare milioni.
Dove andrò… andrò
Con la mia libertà.
So che spavento chi mi ama,
Soprattutto gli uomini
Della mia vita che vacillano,
Ma nessuno mi ha mai trattenuta.

Sono libera e dove andrò… andrò
Io, l’auto, la strada, sola.

Piera Grosso

Published in: on settembre 29, 2017 at 07:32  Comments (13)