Karma e/affetti collaterali

Non credo d’esser di facile digestione
quando il
mio karma di lunga vita

possiede ANCORA la forza
d’irrompere dallo spioncino della mia esistenza…

Portinaio delle parole degli’altri
ieri ero solo la metà di un uomo
che aveva imparato a vomitare
la parte oscura di sè

E il re aveva solo perso l’amore …
ma con la scusa usava la primavera
per rubare fiori

L’uscio si veste di profumata dignità
afferrando l’arma della pazzia.
Dormo in sonnambulismo insonne,
in turbolenza stravinco sapore d’affanno
e il non osare è abbandono
di pauroso confine mai superato.

Ed io che aspetto e guardo il vuoto della mano
e col pennello l’altra mima i tratti mossi di un sogno ormai sfocato
La tela è vuota e l’ombra sola … si tradisce
E tutto sembra avermi tolto il fiato.

Glò  e  Pierluigi Ciolini

Published in: on ottobre 16, 2014 at 07:37  Comments (3)  

Hai sentito tu

Hai sentito tu
 
Hai sentito tu
 
Certo un po’ invadente
quella voce nella testa
 
Hai sentito tu
udire quel che l’illusione
alquanto che normale
 
ha scelto un atmosfera
per essere felice
 
Forse è l’emozione
che non l’hai incontrata prima
di guardare nello specchio
e
non essere più triste

Pierluigi Ciolini

Published in: on ottobre 1, 2014 at 07:23  Comments (4)  

Gli effetti d’in/versi paralleli (Viaggio a quattro mani)

Ammanettatemi nel mio mondo matto:
non so sbizzarrirmi
nelle impietose calamità d’indifferenza…

Impilami come i faldoni di un processo
ai miei pensieri
Dove la pena se condannato
non è paragonata
alle mie mute parole senza colpe

Ancora indosso involucri compromettenti
e questi rivestimenti
sempre si spaccano, cattive,
al primo morso di amare delusioni

Ho comprato un defibrillatore
per rompere i lenti ritmi di questo trotto
e infine far galoppare ancora il cuore
Ma ho perso le istruzioni
qual è la scarica giusta da usare ?

Rendimi dolce con una zolla d’illusione
che nel sapore d’euforia
possa sembrare pazzamente incatenata
a semplici briglie di/versi
senza risposte riposte in mala-umanità.

Glò e Pierluigi Ciolini

Published in: on settembre 18, 2014 at 07:20  Comments (7)  

E’ facile

Facile

Prima che sia sospiro
soffocare il fiato 
e gli occhi tristi camuffare
per poi cercarli di specchiare 
nella sorte di un sorriso

e non so come 
ma non è facile 
in alcun modo 

Certe parole strozzare
e buttarle in un inferno 
in fondo al cuore 

E poi cercare di pensare

pensare

che non è mai stato niente

niente

neppure amore

Pierluigi Ciolini

Published in: on marzo 4, 2014 at 07:01  Comments (3)  

Come semi

Come semi

Non cerchiamo pioggia
che… incensante cada
sul fuoco e le sue fiamme
cercando di svettarne il cielo

Non cerchiamo
il vento per girare
questo mondo ancora

Siamo nell’aria
e ci vogliono appendere
su di un muro grigio
ma i chiodi sono finiti

E io forse
sono caduto a terra
cercando di germogliare
ancora

Pierluigi Ciolini

Published in: on febbraio 23, 2014 at 07:43  Comments (6)  

Per i miei silenzi

I miei silenzi
 
Hanno cent’anni

E… guardo indietro

Ci saranno altri occhi
per giocare a rincorrere
i pensieri nella nebbia

ma ho nascosto
il mio stupore ancora

per fare rumore con il fiato

Pierluigi Ciolini

Published in: on febbraio 14, 2014 at 07:48  Comments (6)  

In cerca dei tuoi occhi

Occhi2

Cauto il passo arrivo
ai cancelli della memoria

E l’alba dei pensieri, mi aspettava
per accendere un fuoco e riscaldarmi
dopo una lunga notte

semplicemente …

con l’incanto dei tuoi occhi
quando brillano

 Pierluigi Ciolini

Published in: on dicembre 25, 2013 at 07:40  Comments (8)  

Migranti

Migranti

Scarno il cielo 
e mostra le sue costole 

E i figli dei randagi 
sulla terra 
non lasciano orme

Pierluigi Ciolini

Published in: on dicembre 2, 2013 at 07:44  Comments (4)  

E-Vita

Milky Way
 
.

“E poi non sapevo più cosa guardare e guardai il cielo”
Italo Calvino

 
Quest’inferno è di cartone
che brucia di se stesso 
E passo dopo passo
è qui la strada adesso
.
Le solite tempeste 
di solito attraverso
Le fo durare finché 
non mi sento perso
.
E cerco il tempo infame 
ma non si fa comprare
Questo secondo eterno 
me lo farò bastare

Pierluigi Ciolini

Published in: on novembre 9, 2013 at 07:43  Comments (6)  

Indivisibile

Atomo

Forte il vento e non mi culla affatto 
non sento il mare o l’onda che s’ infrange 

Non è ancora notte
solo vorrei scorgere 
un bagliore 

quel piccolo atomo 
rassicurante Universo 
nel fondo dei tuoi occhi 

e … ripararmi dalla pioggia

Pierluigi Ciolini

Published in: on ottobre 10, 2013 at 07:16  Comments (3)