L’attesa del cane

“Se questo è un uomo”
indosso i panni del cane,
ti porgo la zampa
e scodinzolo di gioia all’infinito,
non so cos’è l’odio
mi nutro d’amore
e nella solitudine della mia stanza
attendo fiducioso il tuo umano ritorno
senza alcuna pretesa
se non la tua resa
ad ogni scellerata guerra.

Roberta Bagnoli

Published in: on giugno 30, 2020 at 06:50  Comments (2)  

Al tramonto

S’arrossa il cielo
sulle guance della collina
al cheto respiro del sole,
attimi di quiete
come coriandoli di luce
che trafiggono il cuore
alla fatale resa della sera.

Roberta Bagnoli

Published in: on giugno 24, 2020 at 07:48  Comments (9)  

Coronavirus (Acrostico)

Cordoglio per
Ogni persona
Rimasta
Orfana dei
Nonni
Amati e sempre
Vivi
Insieme nel
Ricordo di
Una vita
Strappata

Roberta Bagnoli

Published in: on giugno 15, 2020 at 07:46  Comments (8)  

Tristezza

Un fitto velo di tristezza
ritma il respiro
mute le labbra
nell’accenno di sorriso
neanche il sole scioglie il gelo
nei vuoti giardini delle città
cupo e insopportabile silenzio
fa di noi foglie lacere e contuse,
l’albero della speranza
attende spoglio
gemme radiose
a donare frutti copiosi,
che sogno audace
ritornare alla vita di prima!

Roberta Bagnoli

Published in: on giugno 8, 2020 at 07:44  Comments (12)  

Riflessione

Notizie che s’inseguono
sull’onda di sbandierate verità
parole senza senso e ritegno,
parole in cerca di poveri allocchi
da irretire per effimeri consensi:
elettrificazione della terra
colpevole il sistema 5g
e altre teorie assurde;
non sappiamo cosa credere,
indifesi, sofferenti e fragili
restiamo chiusi e confusi
nelle nostre strette stanze.
Vergognoso chi si appella
al plateale, televisivo cordoglio
senza avere alcun rispetto e pudore,
chi vuole farlo preghi
nel silenzio del cuore
solo Papa Francesco sa indicarci la strada:
“ nessuno si salva da solo “,
nessuno può sentirsi sicuro
in questo mondo malato
di fame e d’amore.

Roberta Bagnoli

Published in: on giugno 1, 2020 at 07:41  Comments (6)  

La lentezza del tempo

Oggi è un tempo lento
è il tempo della nostra vita
domani torneremo
alla solita corsa frenetica
con la consapevolezza
che raccoglieremo
ciò che abbiamo seminato
nel ritiro solitario
dei nostri giorni.
Duro il silenzio
muta la strada
ignoto il traguardo
guardiamo avanti
con timore e speranza
sognando
un provvidenziale arcobaleno
di baci e abbracci
a sostenerci
nel nostro cammino.

Roberta Bagnoli

Published in: on maggio 26, 2020 at 07:38  Comments (13)  

La poesia è vita

Liberiamo
Amici la
Paura
Ora
Esorcizziamo la
Solitudine,
Imperativo
Assoluto
E’
Vivere
Insieme
Tutti
A casa.

Roberta Bagnoli

Published in: on maggio 19, 2020 at 07:35  Comments (4)  

La finestra sul cortile

Non ho certezze
da cantare al vento
ho sguardo attento
a scandagliare il presente
danzano intatti i ricordi
sulla soglia di casa
arsa di sole.
Riemergo dal sogno
silenzio e dolore
accompagnano i giorni
ne usciremo ripeto a me stessa
mentre una sirena in lontananza
stilla di gelo il sangue.
Respiro lentamente
tesa la mano in cerca d’appiglio
anelo soffio di luce
da innalzare in alto
oltre il confine della finestra:
lassù il cielo è ancora più sereno,
lassù il cielo resiste
continua a farci
paterno sostegno.

Roberta Bagnoli

Published in: on maggio 13, 2020 at 07:32  Comments (13)  

Coronavirus (La lezione del tempo)

Strade deserte
silenzio spettrale
cielo irreale
nelle corsie di dolore
solitudine astrale,
medici e infermieri
come soldati eroici al fronte
contro un nemico
impalpabile e impietoso,
si muore senza una carezza
senza il conforto di una presenza;
chi vive ha poche certezze
se non il buon senso
passeggiate solitarie
niente abbracci, niente contatti
file a distanza
di sicurezza nei supermercati.
E’ un virus diabolico
tende ad allontanarci, a dividerci
a privarci anche degli affetti più cari,
non sappiamo quando finirà la iattura,
torneremo ad abbracciarci
torneremo a prenderci per mano
forse torneremo più forti e migliori
se impariamo ogni giorno
sui banchi delle nostre case
la lezione della vita,
il dono del tempo
da assaporare
nel silenzio del cuore.

Roberta Bagnoli

Published in: on maggio 7, 2020 at 07:30  Comments (8)  

Come un mantra

Mi guardo intorno
rumore ovattato
mi fa compagnia
il respiro di Gaia, amica pelosa,
l’unica a godere pienamente
di questa tregua surreale,
aspetto con ansia l’arrivo del sole
a spazzare la cortina di nebbia
che non fa intravedere l’uscita del tunnel.
Guardiamoci dentro
il cuore ha bisogno di pace
ha bisogno di tempo
per tornare a volare
apriamo le porte al sogno
non dimentichiamo chi soffre
chi non ha certezza del domani.
Uniamoci tutti
in un canto di luce-amore
a sorvolare l’ostile frontiera d’egoismo.
Domani quando lasceremo le nostre solite stanze
avremo insolite sfide da superare
avremo una vita da costruire
una pagina bianca da scrivere
con l’inchiostro della solidarietà.
Questo è l’auspicio che ripeto a me stessa
come un mantra prezioso
a scacciare il buio che opprime l’orizzonte.

Roberta Bagnoli

Published in: on maggio 1, 2020 at 07:25  Comments (8)