Notturno sull’Arno

Si sfrangia la sera

nel tramonto riflesso

sulla collina,

nello specchio dorato del fiume

s’infrange mite il ricordo.

S’attarda il cuore sospeso,

lenti declivi rilasciano

morbide ombre.

Notturno di pace

che evoca il canto

sperduto delle smembrate

sorelle Pleiadi,

strani ricami nel cielo

evocano fiabe per grandi e piccini,

narrate ad effetto.

Dal greto argentato dell’Arno

affiorano strane creature,

ninfee luminose regalano

voce di luna e si fanno

fruscio di vita sospirata.

Oltre lo sguardo si sperde

il gemito a lungo trattenuto,

sulla riva opposta in chiara evidenza

l’assurda testimonianza

della vita sfatta, gettata ai margini:

un uomo che dorme

e forse spera di non svegliarsi

accanto poche cose

in mano una spada a forma di croce.

Si spezza all’istante l’incanto,

torna la rabbia

a soffiare nel sepolcro infranto.

 

Roberta Bagnoli

Published in: on giugno 15, 2017 at 07:12  Comments (17)  

Frammenti di tempo

Viviamo frammenti di tempo

senza afferrarne la reale sostanza.

Per quanto ne sappiamo potremmo

essere stati già immersi,

in altro spazio o in altri luoghi,

nella danza di albe luminose

e struggenti tramonti.

Forse abbiamo lasciato

i fili consunti della memoria

a rigenerarsi nell’oblio

del fruttuoso silenzio

e adesso possiamo solo gustare

il frizzante o amaro calice del presente,

e lo facciamo così velocemente che

all’istante diventa sorso di dolce passato.

Frementi aspettiamo il futuro,

sono fluorescenti gli abiti

cangiano come riflessi sul vetro,

non ne vediamo la trama né la fine

tanto sono inconsistenti e fluttuanti.

 

Roberta Bagnoli

Published in: on giugno 6, 2017 at 07:10  Comments (23)  

L’umore ballerino

Nella stanza della dolorosa memoria

percepisco ogni reale distanza,

le nuvole sono basse,

plumbee nel cielo,

presagio di cattivo tempo,

l’umore è ballerino,

come la scarpetta appesa al chiodo,

impaziente di schizzare in alto

per poi ricadere repentinamente a terra.

Quanta fatica costa stare in equilibrio,

quando senti che i piedi, lentamente,

scivolano via sotto la sabbia

alzata dal vento.

 

Roberta Bagnoli

Published in: on maggio 30, 2017 at 07:04  Comments (20)  

Ritorno

Ritrovarsi a fare i soliti passi

circumnavigare la soglia infranta

accarezzare con lo sguardo

il tuo senso smarrito

ridere piano

per non spezzare l’incanto

restarti accanto anche quando

senti il peso degli affanni

piangere in silenzio

per non fare rumore

vivere senza dolore

anche quando non c’è gioia

ritornare da te e sentire

che non sono mai andata più in là

di un tenero girotondo di parole

tornare a filare il giorno

nel delicato intreccio

di rami intagliati in arabeschi di cielo

e tocchi magici di penna in fiore,

finalmente tacere

per abbracciarti all’infinito.

 

Roberta Bagnoli

Published in: on maggio 21, 2017 at 07:00  Comments (18)  

Umanità infranta

Sputa corpi esangui

rabbioso il mare

su spiagge corrose di livore

catacombe di sogni

schiaffi di morte all’umanità

defraudata di ogni bene e diritto

cala un silenzio cupo, assordante

volano via gabbiani spauriti

in urla di dolore,

oltre l’orizzonte immobile,

continua solitaria la vita

smarrita, confinata, aggrappata

ad un filo spinato

bagnato di speranza.

 

Roberta Bagnoli

Published in: on maggio 13, 2017 at 06:57  Comments (18)  

Sarà il tempo

Sarà il tempo

mago infallibile

a far uscire il coniglio

dal cappello

sarà lui a fornire il gessetto

all’abile sarto

sarà ancora lui

artefice delle nostre vite

appese a un filo d’illusoria verità

ognuno recita la sua parte

e tutte le maschere interpretano

la realtà unica certezza

che cala su un palcoscenico

ormai privo d’applausi

e spento di vano entusiasmo.

Soli restiamo e a poco servono

i nostri poveri soliloqui

se non riusciamo a comprendere

l’unico linguaggio che può

dare un senso al nostro balbettare.

 

Roberta Bagnoli

Published in: on maggio 3, 2017 at 06:54  Comments (24)  

Incertezza

Nessuna stella

ad accendere la notte

interrogo la mente

bagliore intermittente,

serpeggia sottile malessere

vento gelido

che spazza fioca luce,

resto in fervido ascolto

immergo il cuore

nel costato del cielo,

scendono lievi

stille di neve rappresa,

per attimi senza tempo

torno a vivere,

torno ad illuminare

la stanza rimasta orfana

di sole e certezze.

 

Roberta Bagnoli

Published in: on aprile 23, 2017 at 06:50  Comments (14)  

Il pescatore di perle

Mi hai chiesto una parola

d’istinto

ho tuffato la mano

nel fondo dell’impenetrabile mare

dove tu non sai nuotare

e mentre la corrente fredda

lambiva e intorpidiva le dita

quando temevo di non farcela

ho sentito il contatto di un piccolo guscio

che caldo, tenero in un soave scatto

mi ha ripagato della fatica,

una preziosa perla incastonata

nel palmo stremato

tutta per te

per farti ricordare in ogni istante

che il pescatore è necessario

ma è la perla indispensabile

a rendere unica e preziosa la nostra vita.

 

Roberta Bagnoli

Published in: on aprile 14, 2017 at 07:46  Comments (14)  

Fragilità

Faccio una timida mossa

sulla scacchiera del mondo

non ho molte pedine da offrire

mani spuntate di nero inchiostro

occhi arrossati di sale pungente

piedi dolenti su arroccate zolle di terra,

sposto e attendo semplici segnali

lampi di sole

brividi di stelle

fiori a cascata di maggio

per scoprire quanto vale un giorno

speso a guardare dalla finestra

un fresco panorama

simile ad un quadro d’autore

trovato per caso

al mercatino delle pulci.

 

Roberta Bagnoli

Published in: on aprile 5, 2017 at 07:44  Comments (17)  

Essenza

Non bastano le parole

se tornano fiato gettato al vento

siamo uomini soli

chiusi fra muri di paure e speranze

camminiamo spalle alla storia

dimentichiamo il sangue versato

restiamo ancorati a idoli vuoti

d’eterno e insulso potere

di noi resterà solo un pugno di polvere

eppure in quel breve volo d’effimera farfalla

resta il valore di una vita,

resta il mistero d’amore

che apre ogni porta sbarrata

che illumina anche la notte più nera.

 

Roberta Bagnoli

Published in: on marzo 27, 2017 at 07:41  Comments (18)