Natale 2020

Niente luci quest’anno
niente addobbi o strenne
Babbo Natale ha l’affanno
in isolamento con le sue renne.

Pochi pastori nel presepe
ben distanziati
forse Gesù non nascerà quest’anno
dicono i più informati

Niente cori, concerti e canti
niente messa di mezzanotte
ma sicuramente saranno in tanti
a pregare nella santa notte

Per l’amore si dovrà aspettare
niente abbracci solo baci virtuali
la speranza poi è da rinviare
vietati i brindisi e i baccanali

Chi c’è c’è, chi non c’è non c’è
e pazienza per chi resta lontano
buon Natale gente se ce la fate
ma non potrete tenervi per mano.

Sandro Orlandi

Published in: on dicembre 1, 2020 at 07:27  Comments (12)  

In casa

E’ tornato,
vivo e aggressivo
non se n’è mai andato
Indifferente alla banalità
silenzioso e subdolo
si fa beffe
dell’umana imbecillità
Dilaga, uccide
fa stare molto male
lasciando cicatrici
in chi sopravvive
Per fortuna posso perdere un treno
ho molto da leggere
una montagna da scrivere
e un angelo accanto a me
mi nutre d’amore vero
Per fortuna chiamo i passeri per nome
le tortore, le cinciallegre
e continuerò a parlare
con l’abete maestoso
che cresce davanti casa
Mi scalderò al sole
e sognerò alla luna
nel silenzio più profondo
continuerò ad ascoltarmi
volando col pensiero
in groppa alla fantasia
facendo a modo mio
il giro del mondo.

Sandro Orlandi

Published in: on novembre 23, 2020 at 07:26  Lascia un commento  

Buona giornata

Sole alto nel cielo
é quello degli ottimisti
dei fanatici della vita
a tutti costi.
Mi siedo
chiudo gli occhi
lo sento caldo sulla pelle
accarezza e rassicura
ma la tempesta
mi sferza l’anima
furiosa sconvolge certezze
e nel vento gelido
rabbrividisce
il mio pensiero.

Sandro Orlandi

Published in: on novembre 10, 2020 at 07:32  Comments (8)  

Solitudine

Sono entrato in chiesa
come faceva mia madre
mi sono seduto
senza pregare
ho chiuso gli occhi
e ho cercato di sentire
Al silenzio mi sono abbandonato
senza chiedere chiedevo
senza parole parlavo
con qualcuno che non c’era
ma che forse ascoltava
Mi sono sentito un po’ cretino
opportunista anche
incoerente e meschino
ma stavo bene lì
ero in pace
pensando agli altri
che mi aspettavano
mi sono perdonato
mi sono alzato
e alla vita di sempre
sono tornato.

Sandro Orlandi

Published in: on ottobre 22, 2020 at 07:27  Comments (6)  

Ancora Covid

Cammino piano
rilassato e tranquillo
bellissimo il sole
le montagne con la prima neve
l’aria è tiepida
sorrido, canto la mia canzone
sulle note dello smartphone
mi sento bene,
positivo, calmo.
Ma allora cos’è
questa morsa allo stomaco
che mi blocca il respiro?

Sandro Orlandi

Published in: on ottobre 17, 2020 at 07:19  Comments (1)  

In montagna

Profumo di legna
di pino mugo
di aria pulita
Siedo solitario
tra il verde degli abeti
ancora grondanti di pioggia
sospendo il pensiero
vola alto
in uno spicchio di cielo blu
Ad occhi chiusi
mi avvolgo di silenzio
mi nutro di quel tempo
prezioso per l’anima mia
e sorrido dentro
finalmente
felice di esistere.

Sandro Orlandi

Published in: on ottobre 10, 2020 at 07:33  Comments (2)  

Un piccolo baule

Un piccolo baule
con mare e montagne
nuvole e sole
custodisco dentro di me
se lo socchiudo di sera
si affaccia uno spicchio di luna
se lo apro di giorno
cammino in un campo di girasoli
che non appassiranno mai.
Non so quel che mi aspetta
non è mai uguale
ma di certo è amore che sento
forte come la roccia
caldo come il vento del deserto
allontana le lacrime
mi coccola mi conforta
nutre la mia fantasia
e mi spinge a volare.
Un piccolo baule
pieno di arcobaleni
e tanta voglia di amare.

Sandro Orlandi

Published in: on ottobre 3, 2020 at 07:49  Comments (5)  

Sul terrazzo

Mamma passero sul terrazzo stamattina
imboccava diligentemente il suo cucciolo
che frullava le ali e apriva il becco.
Il mio cuore si è aperto
gonfio di lacrime
come quel becco sempre spalancato
Mio padre stanotte mi veniva incontro
ancora bambino
mi portava nella seicento appena comprata
sentivo l’odore della gomma nuova
l’eccitazione della prima macchina
Mi sorrideva
io lo guardavo stupito
lui contento annuiva
E mentre mamma passero imboccava il suo piccolo
con amore e speranza nell’avvenire
mia madre mi abbracciava
m’incoraggiava
mi rassicurava
E’ solo la vita,
mi diceva senza parlare,
solo la vita che dispettosa si diverte a farti soffrire
stai tranquillo
non aver paura
finirà e passerà anche questa
gioisci di quel che hai e che sempre avrai
dentro di te
di chi ti sta accanto e ti ama,
e di Madre Natura
che sempre ti consolerà
e ti difenderà.

Sandro Orlandi

Published in: on settembre 27, 2020 at 07:43  Comments (3)  

Graziella

Un papavero rosso
come le tue labbra
sbocciato tra gli scogli
battuti dal mare mosso.
A settembre certo è strano
proprio lì non è plausibile
è fiorito spudorato
la corolla come una mano.
Cala il buio della sera
l’orizzonte si confonde
e nel cielo già si accende
una nuova stella splendente
Brilla bella nella notte
e guardarla fa sognare
ma una lacrima mi scende
e pensarti mi fa male.

Sandro Orlandi

Published in: on settembre 22, 2020 at 07:10  Comments (1)  

Illusione

Sei tu l’altra metà del cielo?
Sei tu che illumini la luna
o è un’illusione antica
un sogno da cui
mi dovrò svegliare?
E’ tua la mano che fruga nei miei pensieri
mettendo ordine nei miei desideri?
Tu che con occhi luminosi e puri
mi aspetti sorridente
in fondo al viale,
sei solo un miraggio, il solito abbaglio,
un incantesimo maligno del destino
che ancora una volta
mi trasformerà in una statua di sale?
Se è così,
ti prego,
non aspettare,
se è così uccidimi subito
o lasciami andare
perché non voglio più soffrire.

Sandro Orlandi

Published in: on settembre 16, 2020 at 07:16  Comments (7)