Lo spirito del mare

Quando tramonta il sole, andiamo al mare
per continuare il dialogo sommerso
che corre fra individuo ed universo.

Ogni anima inquieta può provare
se un disaccordo che ci fa tremare
si può comporre, col suo mormorio;
le sue loquele sanno medicare
perché alghe, correnti ed acque pure
non sono opera d’uomo, ma di Dio.

Se il sole è il più bel dono del Creatore
e nel cielo ammiriamo la Sua luce,
nel mar possiam sentire la Sua voce.

Santi Cardella

Annunci
Published in: on settembre 14, 2019 at 07:46  Lascia un commento  

Antologia del silenzio

Ho chiesto ai fiumi del silenzio antico
qual è stata la mia più grande pena:
e ricordo che un giorno d’altri tempi
mi son trovato solo sopra un ponte
a decider se far da spettatore
al tramonto del primo grande amore
o fare un salto e abbandonar la scena
ridando al cielo un dono disprezzato.

Nel buio profondo una lontana luce
mi suggerì: “sii forte, non lo fare,
nuova pace la vita ti può dare”.

Se chiedo al mare del silenzio attuale
qual è stata la mia maggior conquista,
ripenso adesso a quello stesso istante
in cui una luce su un tugurio ignoto
mi persuase a abbandonar la pista
della passion terrena e naturale
per coltivar nel cuore altro concetto:
l’idea d’amore, il ben dell’intelletto.

Da lì in ogni persona che ho incontrato,
dopo un fugace sguardo alla sua pelle,
ho amato luce e briciole di stelle.

Santi Cardella

Published in: on giugno 28, 2019 at 06:58  Comments (1)  

Gocce di luce

La luna riflette
i raggi del sole.
Nel mar si frantuma
la pallida luna.

Il cuore distilla
la luce che muore.
Lontano vacilla,
si spegne una stella.

La luce d’amore
produce la goccia
che attenua il dolore
e cava la roccia.

Santi Cardella

Published in: on giugno 18, 2019 at 07:48  Comments (3)  

Rinuncia a evadere

In tutto il mondo non esiste un fiore
cui la bellezza fugga dallo stelo,
ma il tuo sorriso provoca un languore
che nasce in terra e va a fiorire in cielo.
Come brezza che spira sulla pelle,
tu accendi il fuoco e fai sognar le stelle.

Fior del passato e fiore di stagione,
colore del mio astro preferito,
i tuoi begli occhi sono una prigione
in cui la detenzione è il premio ambito.
Hai il fascino d’un bosco sempre verde
nei cui sentieri l’anima… si perde.

Santi Cardella

Published in: on giugno 8, 2019 at 07:33  Comments (1)  

Pallina

È un flipper il mio cuore e tu pallina
semovente, che un brivido conduce,
danzando fra i riflessi della mente
tocchi i precordi e accendi la mia luce.

Non fermarti alle soglie, adrenalina,
sublime è provocar la tua passione!
Per mirar la tua luce adamantina
ti sfioro i lombi e digito: emozione…

Santi Cardella

Published in: on Mag 28, 2019 at 07:05  Lascia un commento  

L’inconscio

Nell’acqua totalmente
immota e trasparente,
giace una nave, dorme in fondo al mare.

Cercando storie da recuperare
affronto l’immersione in apnea
e visito quel tacito relitto
pieno di casse, gabbie, scatoloni,
ricordi abbandonati alla marea.

Apro quella con su scritto “emozioni”
e vedo, oh meraviglia, su uno scrigno
le lettere iniziali del tuo nome
dietro le bolle del mio fiato, corto;
e mentre studio, assorto, come aprire
lo scrigno della gioia e del dolore,
debbo già risalir, mi scoppia il cuore.

Santi Cardella

Published in: on Mag 15, 2019 at 07:11  Comments (1)  

Scripta manent

Vita compiuta è la testimonianza
d’ossa che hanno resistito al tempo.
Ogni sorriso umano è la vacanza
d’un’ora o il diversivo d’un istante
nel macero di carne e sentimenti.
La nostra storia, biografia sognata
sui cambiamenti di colore e aspetto
dal mesocarpio acerbo al suo degrado.
E le passioni favole firmate
da un autore di cui solitamente,
senza sapere né il perché né il come,
s’è perso il nome.

Soltanto l’osso, spoglio e disadorno,
al corpo dei mortal sostegno attivo,
conserva i dati del tuo breve giorno?
Può dire al mondo che sei stato vivo?

Santi Cardella

Published in: on Mag 6, 2019 at 07:14  Lascia un commento  

Un solo dono

Quand’ero adolescente
sognai la primavera.
Era una fata con un fiore in bocca.

Nel sogno mi poneva
la mano sulla spalla
e m’invitava ad osservar tranquillo
tutti i regali che portava in grembo.
“Quale vuoi”? domandò con un sorriso.

C’era il mare, un vulcano, il paradiso,
la musica, la danza e la poesia,
la luna piena, un cielo con le stelle,
il profumo dei fiori ed altre mille
meraviglie evocate per magia…

Prima che quella immagine svanisse
ed ogni mio desio tornasse vano,
mossi le labbra e chiesi: “la tua mano”.

Santi Cardella

Published in: on marzo 21, 2019 at 07:15  Comments (7)  

Homo imperfectus

Spesso la conoscenza
apre le porte della presunzione,
quando non l’accompagna la ragione.
Uomo, non porti limiti,
tanto ci ha già pensato il Creatore
concedendo ai mortal libero arbitrio,
trasformato da molti in arma impropria
che scatena egoismo, atrocità, violenza.

Alla banalità di questi mali
piegan la fronte gli esseri mortali
che tengon in letargo la coscienza;
ma se dal mondo aspetti giustizia e libertà
proponi allora al cielo un provvido riassetto:
“ritorna all’opra, Dio, e crea l’uomo perfetto!”

Santi Cardella

Published in: on marzo 10, 2019 at 07:21  Lascia un commento  

Sentimento

Già che amo l’armonia della natura,
temo il distacco eterno
dalle cose che ho amato e rispettato.

E temo la perenne indifferenza
di tutto ciò che non potrò più amare:
un altro vino, un altro libro, un fiore
che spariranno nel fatale istante.

Potrò mirare il mar multicolore?
E i giardini del ciel daranno rose?
Potremo anche lassù fare l’amore?
Ahi, vita mia, rimpianto delle cose!

Santi Cardella

Published in: on febbraio 26, 2019 at 07:23  Comments (2)