Notturno

Sorvegliamo i lupi fino a tarda notte
Poi mangeremo la luna
Resteranno fosse piene di stelle
Il buio profuma dolce come segale

Abbiamo voglia soprattutto di dormire
e meditiamo come rivolgerci alla morte
Senza di lei non ci sarebbe l’infanzia
la regione della cava libertà dei fili d’erba

JAN SKÁCEL

Antonín Leopold Dvořák – Danza Slava n. 2

Published in: on luglio 25, 2013 at 07:21  Comments (1)