Poesia della morte

 

Prendete il mio sangue, 

Prendete il mio sudario 

 E i resti del mio corpo. 

 Scattate fotografie alla mia salma nella tomba, sola. 

 Inviatele al mondo, 

 Ai giudici 

 E alle persone di coscienza, 

 Inviatele agli uomini di sani principi e alle persone oneste. 

 E lasciate che portino il peso della colpa, di fronte al mondo, 

 Di quest’anima innocente, 

 Lasciate che portino il peso, di fronte ai loro figli e di fronte alla storia, 

 Di quest’anima sprecata, senza peccato, 

 Di quest’anima che soffre nelle mani dei “protettori di pace”.  

 

 JUMAH  AL  DOSSARI    

(prigioniero a Guantanamo per cinque anni,  senza accusa e senza processo)
Annunci