Religione è ch’io tamo

RELIGION IS THAT I LOVE YOU

 

As time will turn our bodies straight

In single sleep, the hunger fed, heart broken

Like a bottle used by thieves

Beloved, as so late our mouths meet, leaning

Our faces close, eyes closed

Out there

Outside this window where branches toss

In soft wind, where birds move sudden wings

Within that lame air, love, we are dying

Let us watch thet sleep come, put our fingers

Through the breath falling from us

Living, we can love though dying comes near

It is its desperate singing that we must not hear

It is we cling together, not dying near each other now

§

Quando il tempo distenderà i nostri corpi
in unico sonno, la fame saziata, il cuore spezzato
come una bottiglia usata dai ladri
adorata, mentre le nostre bocche s’incontrano così tardi,
i nostri volti vicini, gli occhi chiusi
là fuori
fuori da questa finestra dove i rami si agitano
nel vento lieve, dove gli uccelli muovono rapide le ali
dentro quell’aria fiacca, amore, noi moriamo
guardiamo il sonno che arriva, infiliamo le dita
nel respiro che ci cade di dosso
vivendo, possiamo amare anche se la morte si avvicina
è il suo canto disperato che non dobbiamo ascoltare
è che ora ci stringiamo, l’uno vicino all’altra non moriamo

KENNETH PATCHEN

Annunci
Published in: on ottobre 3, 2018 at 07:00  Comments (1)