IL SOLE E LA LUNA

Una volta il sole e la luna erano buoni amici: stavano insieme e facevano vita in comune. Un giorno il sole se ne andò per tempo al campo dicendo alla luna di restare a casa a far da mangiare. Ma la luna non fece niente e quando il sole tornò e non trovò da mangiare, le disse: – Orsù, va’ almeno a prendere dell’acqua, dacché non vuoi cucinare! – La luna non si mosse, e restò lì seduta, senza dir parola. Allora il sole prese la brocca, disse alla luna di far fuoco e andò al fiume a prender acqua. Ma anche questa volta la luna infingarda non volle saperne. Allora il sole si mise a far da mangiare da sé, pose la pentola con l’acqua sul focolare, accese il fuoco, e cominciò a dimenare la polenta. Quando il mangiare fu pronto,  prese dal fuoco la pentola calda e se la mise davanti. Chiamò la luna invitandola a mangiare. Ed ecco la luna venne e si sedette a mensa. Allora il sole indignato gridò: – Ah, carogna, poltrona, per mangiare sei pronta, ma di cuocere non hai voluto saperne! – e afferrata la pentola calda la scagliò in testa alla luna facendola andare in mille pezzi, sì che il contenuto le gocciolò giù lungo il corpo. La luna spaventata fuggì via, e da quel tempo è sempre stata nemica implacabile del sole. Perciò quando c’è il sole in cielo, la luna non osa farsi vedere, ma aspetta la notte per percorrere in fretta il suo cammino.

(da un mito africano)

Annunci