Amo in te…

Amo in te l’eterno
il sorriso nel buio
gli occhi splendenti
dipinti di giada
e il tuo sospiro velato
i pensieri arrovellati
i tanti silenzi
colmi d’amore
le tue mani
di tenero fiore
e la voce che armoniosa
si compone
il tuo infinito amore
cedro e limone aspersi
ad ogni incanto
quercia e leccio
a riparar dal vento
e l’assiolo accompagna
il lento andare
ricamati passi
in un telaio a tombolo
intessuto per noi
di solo amore

Maristella Angeli

Trasparenza


Assente traversa il triangolo un occhio
e un par di rondini intravede in volo
mentre off/out si sente sempre più solo
e triste vecchio e vano scarabocchio:
forse lo ha colto strano un malocchio
e cerca accanito il suo ultimo brolo
perché di poesia si trova al polo
piegato? No-ooo! E addrizza il ginocchio
non più silente pen(s)oso dolente:
è primavera e l’assiòl fa un assolo,
sboccia in giardino un notturno turchino,
riesce allegramente a frotte la gente:
alfin le cortine cadono al suolo
e torna libero il vetro e ialino!

Sandro Sermenghi

Published in: on gennaio 21, 2010 at 07:18  Comments (2)  
Tags: , , , , , , , , ,