I_nazione

si può finire da un momento all’altro
siamo già stati bombardati siamo
tra i cumuli di morti e le discariche
di scorie radioattive

si può finire da un momento all’altro
perdonate l’anafora
si può finire e non sarà morire
nella pace di un letto

non sarà un baciamano a farci inermi
né ragioni di stato a trarci fuori
questo stivale armato in mezzo al mare
ultima thule
a guerra dichiarata e lunapiena
per interposta nazione

Cristina Bove

Published in: on aprile 6, 2011 at 07:15  Comments (6)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Il dio nudo


È nudo il mio dio canta nei fiumi
e si gode il mattino,
non medita vendette contro nessuno
non si aspetta il tuo baciamano.
Non ama le liturgie
non merita finti applausi
e colossali bugie, non s’arma
d’eserciti in velluto e di rappresentanza,
non ha preteso ferro e fuoco
nel suo nome vilipeso dalle spade.
È nudo il mio dio
non  si nasconde dietro precetti
dogmi  sacramenti  miracoli in prima serata.
Il mio dio è nudo
non ha particolari talenti, molti sentimenti
e si muove nel vento
così ogni uomo può sentirlo.
Il mio dio è  nudo
non ha alibi per i mali del mondo
ci crede uguali agli uccelli e ai sassi
è nudo il mio dio
non ha eternità che non sia
questo eterno presente
è caldo è freddo è luce è buio,
è quello che voglio nel  momento in cui scelgo
tra il bene ed il male quello che mi rende migliore.
È nudo il mio dio
non conosce oro che non sia grano
è dal legno storto dell’ulivo
che si è fatto uomo e dolore
gioia e penitenza
energia e pazienza
paura e sgomento
non promette niente di buono
nemmeno il perdono
che è ricerca continua
e perdita amara.

Maria Attanasio