Non solo belle parole

 
 
Non solo parole
ora sì sento che non c’è futuro
schivo grovigli senza vedere barlumi
l’unico sostegno è questa biro, e
scrivo l’angoscia di questa era in crisi
che ci investe come uno tsunami
togliendoci la dignità e a volte la vita
per il dolore che attanaglia la terra
per lacrime e sangue che il mare arraffa
come i politici l’aria al popolo
ora sì voglio scagliare la prima pietra
e non solo belle parole
come qualche  onorevole o deputato
che sa potare solo il pane al popolo.

Rosy Giglio

Lentiggini

.

Che forti quei barlumi

colore giallobruni

di ancelle sulle cuti.

.
Sandro Sermenghi.

Published in: on gennaio 12, 2012 at 07:29  Comments (5)  
Tags: , , ,

Afferrando attimi

Ali di farfalla vibrano
pensieri frantumati
ricreati

senso della vita
l’astratto, l’irreale
sogno miscelato
ai colori del vento

nell’andare vago
afferrando
attimi di ieri

barlumi di futuro
nell’immediato
consumo angoli
fuggendo all’oscurità

Maristella Angeli

Published in: on aprile 28, 2011 at 07:40  Comments (12)  
Tags: , , , , , , , , , , , ,

Memorie d(estate)

Come un mantello
di canto di grilli
questa sera
d’estatica Estate.
Copre groppe gelate
e malinconie smarrite
tra cortecce
ed occhi di betulle,
ritrovate tra rami
d’abeti di pensieri.
Sul crepuscolo dorato,
temendo il suo letargo
il ghiro dell’aurora
racimola barlumi, per
l’Inverno a venire;
non conosce pace
la vena del nevaio,
il timore mio accarezza
e borbotta e spuma
e bolle
e canute pietre aguzze,
smussa.
Vestita di lamé
da dietro il colle,
sguscia madre notte.
Espande il firmamento
ed io con lui.
Piccolo mi sento e nudo,
sotto tutto questo
immenso, che smarrisce
il mio domani.
Illibato d’avvenire sfumo,
si dissolvono certezze.
Torno seme antico,
m’inumo,
e in questo letto
di terriccio lascerò
che la mia vita accada.

Flavio Zago