Precarietà

Precario è il giorno quando il sole oscilla
tra fitti cirri e nere turbolenze,
precari son gli arrivi e le partenze
se al treno non gli arriva la scintilla.

Precari sono l’uomo e la sua vita
se non son stimolati dal lavoro.
È un mal che non s’attacca mai a “loro”
con la carriera addosso ben cucita.

Precarietà, ormai sei lo spauracchio
che su di noi incombi come un corvo
che aspetta di beccarci cupo e torvo:
ci fai campane senza più il batacchio.

Armando Bettozzi

Le ore dell’Ave Maria

Quando ombreggia, dopo il solleone,
si fonde con l’aria una canzone:
semplici rintocchi di campana
dicon di più d’una voce umana.

Il giorno passa e diventa sera,
passa un pensiero e si fa preghiera.
Si smorza il via vai per la via,
batte il batacchio l’Ave Maria.

Si ferma e guarda il suono che sale,
il cuore, e attacca un canto corale
che fa pensare a cose del cielo
mentre sul mondo stende il suo velo.

Armando Bettozzi

Donna

Da soli dentro a un cocchio
sfogliar più d’un radicchio
m’ama non m’ama m’ama
salire sul tuo orecchio
disfare la tua crocchia
fluttuare nel tuo occhio
tatuare il tuo ginocchio
i piedi in cuore a un secchio
e al suono di un batacchio
far di noi due… un mucchio!

Sandro Sermenghi

Published in: on febbraio 26, 2011 at 06:59  Comments (3)  
Tags: , , , , , , , , , , ,