Sfinge

Tu hai il potere di logorare l’anima
e fiaccare lo spirito
che ingoia senza posa
ogni essere vivente
come un immenso buco nero?
O sei la Nemesi del fragile uomo
che rosicchi inesorabile
risucchiando nelle fauci
ogni alito della sua vita?
O sei l’Echidna, madre di mostri orripilanti,
che si insinuano nei nostri cuori?
Nascondi la gioia e la pace,
dispensi tristezze e angosce.
Dimmi chi sei.
Forse la colpa, la pena d’esser nati?
Svelati.
Che io possa sfuggire
al tuo disgustoso abbraccio
e sorridere felice al cielo
ai fiori che sbocciano
alle foglie che tremolano
al fiume che lento scorre
agli occhi dolci della mia donna.

Nino Silenzi

Il rumore del silenzio

E’ assordante il rumore del silenzio,
capace di fermare anche il tempo
come se celasse un inganno,
un precipizio nel vuoto 
dal quale è impossibile fuggire.
E’ assordate il rumore del silenzio
quando in esso fluiscono i pensieri
creando un ronzio metallico
che da voce al proprio pensare,
al fluire delle emozioni.
E’ assordante il rumore del silenzio
quando circondati da persone
l’isolamento diviene totale
e una bolla inesistente ma solida
inghiotte ogni cosa come fosse buco nero.
E’ assordante il rumore del silenzio
se non odo la tua voce…

Patrizia Mezzogori