Intima-mente

Nuda
tra queste pagine bianche
le dita inseguono deliri
nere righe sbavate.
Spogliami poesia
del mio pudore
del mio passato
dei tormenti
d’ogni sorriso
e lacrima
senza vergogna alcuna.
E’ una carezza
intimo appuntamento
un amante silenzioso
che ha tolto le scarpe
per non ferirmi il cuore.

astrofelia franca donà
.

San Valentino

o valentino mio valentino!
vestito con aghi di pino
mi lanciasti dardi e deliri
dai canti inebrianti e squisiti ma
ogni volta spietato sull’aurora…
per te ora
svesto il mio giglio ti assomiglio
metto in serbo la tua stagione
nella tasca dell’attimo…

Aurelia Tieghi

Published in: on febbraio 14, 2012 at 07:33  Comments (11)  
Tags: , , , , , , , , , , , ,

Polvere di sogni

Verso qual luogo
l’inganno della mente
mi muove strade
tracciando linee rette
in corridoi senza
luce e fine
dei passi miei
ascolto il tuono

accatastate notti
come ombre spoglie
dalle mie vesti
allora scuoto
polvere d’illusione
come fosse fuoco

gettando il tempo
dove il vento smosso
lo si può ascoltare
senza prestar poi l’attenzione
della dignità mi spoglio
lasciando in pegno i miei deliri
che più non voglio

ma al mercante dei tuoi sogni
in cambio prima di
svegliarmi che io chieda

un po’ del tuo profumo
dal tuo cuscino piume
e il tuo sorriso veda

Pierluigi Ciolini

Sonos ‘e memoria

Cando a sa mente mia tue ti paras

che in sonos de memoria m’ischida

in coro oe mi brujan sas tuas laras

ammentos chi m’abberin sas feridas.

Prite nessi una olta no mi naras

chi mi amaisti tantu e tantu m’amas?

Ojos tristos ch’in delirios e ammentos

che umbras mi lassades su manzanu

preguntende a d’ogni coro amadu

a immagines chi di formant’ in beru

s’idu han in su mundu tantu amore

ca amare tantu es sì tantu dolore?

 §

SUONI DELLA MEMORIA

Quando tu appari alla mia mente

risvegli in me suoni di memorie,

nel cuore mi bruciano le tue labbra

e i ricordi mi riaprono le ferite.

Perché per una volta non mi dici

che mi hai amato tanto e tanto mi ami?

Occhi tristi che in deliri e memorie

come ombre mi lasciate la mattina

chiedendo ad ogni cuore che ama

con immagini che si formano dal vero:

se hanno visto al mondo tanto amore,

perché amare tanto è, sì, tanto dolore?

MARIA CARTA

Published in: on agosto 20, 2011 at 07:00  Comments (3)  
Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Ripetuta_mente

Le corde del sole
a imbrigliarmi
pezzetti smarriti
di me, l’altra lei
in geometrie di corti
sospesi

e sragiono equilibri
allo sbocco del giorno
ribalto le carte
mi spoglio

sciorino di nudi
deliri
un cielo scoperto
quel tanto

poi china in disparte
a mordere sere di vuoti
le spalle alla notte
che viene.

Beatrice Zanini

Published in: on aprile 28, 2010 at 07:35  Comments (6)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

Taciuta

Il mio cuore abitava sulle Ande
al planare dei condor
nido di rocca e nevi
inerme
Era il settimo giorno dei deliri
ai picchi audaci
andamenti di taglio e rifrazioni
nugoli di piccole croci
Scuotesti la tua cesta di raggi
e fu l’abbaglio
nel tramonto di fuoco
Ma stasera
tante di quelle cose mi dirai

meno che quella

Cristina Bove

Published in: on marzo 27, 2010 at 07:19  Comments (8)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,