Davanti allo schermo

Ecco ! Ora entro
col pseudonimo di sempre.
Saluto, per prassi,
la marea virtualmente
qualcuno, alquanto,
risponde celermente,
gli altri, tra loro,
a parlar animosamente

I nomi sono strani
bizzarri ed arcani,
molti inventati, volgari
o alludenti rappresentanti
la multi specie festosa,
costituita da gente sana,
ma anche mostruosa

I dialoghi si aprono
con grande fervore,
i racconti son tanti…
molti espressi col cuore.

Occorre la sensibilità
d’intravedere il soggetto,
per poi intraprendere
gli argomenti oggetto.

Le discussioni
procedono per ore,
si conversa su tutto,
dalla famiglia al lavoro

Tra persone cortesi
si stabilisce l’intesa,
e l’amicizia, a volte,
si trasforma in amore:
bella la chat …
se questo è il suo fine.

Ma, la cosa che odio,
e che più mi ripugna
son coloro…
che entrano mirati
col sesso in pugno :
i maniaci perversi,
e le ninfomani di turno…
pronti a dar sfogo
ai loro complessi interiori
davanti allo schermo…
con immenso squallore

Ciro Germano

Notte in poesia

umile
notte
col
guscio
d’umore
e d’odore
te ne stai
sulla scia
intorno
al fervore

le nostre mani
intrecciate
dal sale
e il verbo
appoggiato
alla colonna mitrale

nei solchi
l’ora seduce
dipana l’immenso
con te
sono mappa
presa
dal vento.

Aurelia Tieghi

Published in: on ottobre 3, 2011 at 07:24  Comments (9)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

Il fisco


Ti perseguita dal primo vagito…
vorace e accanito.
Per non perderti durante il percorso,
ti marchia come le bestie all’ingrasso,
assegnandoti il codice d’identificazione
per meglio comminare … le imposizioni
Diventa di diritto il tuo socio di fatto,
e accampa pretese dagli utili attivi…
nel mentre, indaga sulle uscite passive
Da  inquisitore, applica con grande fervore
imposte, balzelli, sanzioni e interessi di mora…
appellandosi anche, allo studio di settore.
Conosco una sola categoria, cosi avida e di facili guadagni,
per far dei  paragoni,
ma, forse sto sbagliando … quelli sono i “papponi”.

Ciro Germano