Non è l’alba ancora

Come un incontro
-fugace –
spezzato frammento
uno spicchio di luna
nel limbo sparuto del tempo.
Senza senso le ore
si sgretola piano la notte
tra lattine vuote rotola la noia
assurda follia
questo rincorrer di passi.
Sotto lampioni assonnati
guardo le strade deserte
ma non è il momento ancora
-l’alba dorme i miei sogni-

astrofelia franca donà

Annunci

Ciascuno è un frammento di cielo

 
ci siamo innamorati delle anime
avevano dei volti
ma sapevamo che in ogni sembianza
c’era una traccia che guidava il cuore
affinchè il giorno
della nostra presenza sulla scena
non fosse scorso invano
 
ci innamoriamo sempre della luce
che traspare dagli occhi
dalle mani
dalle voci vestite di penombra
e d’innocenza, manifesta
sostanza di cui son fatti i sogni
la tempesta
è l’inverso conoscere il sereno
 
in fondo lo sappiamo
d’aver solo dimenticato
che siamo stati sempre
e ancora siamo
a contatto degli angeli

Cristina Bove

La mia poesia…per te

La penna farfuglia
frammento di canto
senza più tempo
rintocca al rimpianto

Nel pugno carta
che stride in vagito
cavallo che frena
dal morso tradito.

Il sole spezzato
non taglia le sbarre
solo silenzio o ……
fruscio di farfalle.

Non so…ma

Ora la strappo e …
mi vesto di sacco

ora la brucio e …
in cenere giaccio

Pierluigi Ciolini

Published in: on settembre 20, 2010 at 07:40  Comments (3)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Io vado

Io vado, madre.

Se non torno,

sarò fiore di questa montagna,

frammento di terra per un mondo

più grande di questo.

Io vado, madre.

Se non torno,

il corpo esploderà là dove si tortura

e lo spirito flagellerà,

come l’uragano, tutte le porte.

Io vado…madre…

Se non torno,

la mia anima sarà parola …

per tutti i poeti.

ABDULLA GORAN (poeta Curdo)

Published in: on settembre 8, 2010 at 07:30  Comments (7)  
Tags: , , , , , , , , , , , ,

C’è modo e modo


d’entrare nella vita
d’altri
anche in amore
c’è modo e modo di
sentirne respiro
senza rapirlo
ma goderne di soffio
c’è modo e modo
d’ essere presenza
e pensiero costante
nell’altrui mente…
anche in amore
C’è modo e modo
di toccarsi le spalle
quando fa giorno
senza sentire peso
e perdersi in schiarite
solo di gesti
e non ruminare rinunce.
C’è modo e modo
di raccogliere cocci
per farne uno specchio
insieme
senza rovistarne le punte
per ferire…
in ogni frammento parti di noi
che paiono ritagli di vita
senza più l’armonia
di un insieme, di unico respiro
unica musica che ora tace
e ci troviamo lontani
spinti dalla paura di un non ritrovarsi
uno nei pensieri dell’altra.
Tu forse
anche tu lo sai
laddove i sogni
rimangono nostri
ci si può ritrovare
per stabilire
confine
all’anima.
C’è solo un modo
quello di guardare
insieme la notte alta
e darsi la mano
chè il cuore
non si spauri.

Tinti e Claudio