Musica e “pignate”

In mezzo alla passione
metto sempre
musica e padelle:
entrambe lasciano ascoltare
i gusti prima del loro sapore:
in bocca abitano
spessori che fuggono
nella digestione d’un bel ricordo.

Ora son sempre di fretta
da qui
al momento d’un successivo
farmi avanti nelle eccezioni
che ancora non conosco.
Mi ripeto in default o coscienza
questo ancora non lo so
se non quando tra le mani
m’accorgo d’aver un capello bianco.

Torno tra i sogni miei,
tra le canzoni ascoltate mille volte
_o forse più
mentre nell’ ubriachezza del ricordo degustato
riaffiora quel profumo di seta
scioltosi nella pettinatura demodé,
ma non ha importanza più:
la vita sa fermarsi anche così…

Glò

Musica e “pignate”

In mezzo alla passione
metto sempre
musica e padelle:
entrambe lasciano ascoltare
i gusti prima del loro sapore:
in bocca abitano
spessori che fuggono
nella digestione d’un bel ricordo.

Ora son sempre di fretta
da qui
al momento d’un successivo
farmi avanti nelle eccezioni
che ancora non conosco.
Mi ripeto in default o coscienza
questo ancora non lo so
se non quando tra le mani
m’accorgo d’aver un capello bianco.

Torno tra i sogni miei,
tra le canzoni ascoltate mille volte
_o forse più
mentre nell’ ubriachezza del ricordo degustato
riaffiora quel profumo di seta
scioltosi nella pettinatura demodé,
ma non ha importanza più:
la vita sa fermarsi anche così…

Glò

Kancer

Scavano il grembo
della terra trapanando
timpani d’eco assuefatti;
raccolgono frutti
della sua scorza ammalata
ingoiandone gusti precari,
senza futuri certi d’astratti cibi;
affresco tempestoso
di faraonici ricchi moderni
nell’era del nuovo “era” imperfetto
senza sosta l’America tossisce
e all’europeo sanno diagnosticare
letale cancro ai polmoni;
troppo fumo tra le distese
d’evacuate emozioni…
e la terra (quasi)
implode tra i suoi stessi peccati.

Glò

Published in: on ottobre 8, 2010 at 07:13  Comments (3)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,