Anche stasera

Nei miei deserti
spira un canto
capace di innalzare
gocce di voce e
lacrime nel vento

soffocando
nei miei polmoni
l’aria di semplici
parole che… vorrei dirti
e l’incapacità
di provare amore
se non per te

nella tua assenza
percorro strade
ma ti tradisco
posando le mie labbra
su di una sigaretta accesa
per rischiarare almeno
la solitudine

Pierluigi Ciolini

Amore o…

A volte di notte t’accosti
adagio per prendermi la mano
ed io la cedo lentamente
come incerta se far bene,
ma sono lì ed allora…
per mio totale abbandono
incapacità a proteggermi
diviene mezzo il corpo,
strumento tuo
di percepibile materia,
reale sensazione che sia
il pensiero a crearti la vita.

Ed ogni volta è tuo di più
quel confuso trattenersi
d’immagini nella mente,
quel farmi interamente parte
da mutarci in singolare
insolubile dualità,
spazio astratto
senza tempo nè confini
dove sentirne io sempre
il piacere del giogo,
fino a dormire l’agrodolce
nel riposo che m’instilli,
mentre tu sorridi o meno
e così mi hai.

Chissà per chi dei due
o cosa dentro ed oltre noi
siamo nell’ora qualunque
ed in ogni anonimo buio
a prenderci la mano.
Amore o solo Sogno.
Ma sono lì ed allora vengo.

Daniela Procida

Rifugio d’inverno

(Nuovo Nido)

Osteggiato
dal vento
degli attimi
che non sfoggio

dal disorientato
dei tuoi deserti
all’incapacità
di dischiudere
le mie ali

da un’inclinazione
all’altra
del tuo sguardo

in cerca
di un ramoscello
di colore

con un balzo migro

Pierluigi Ciolini

Published in: on maggio 14, 2010 at 07:30  Comments (3)  
Tags: , , , , , , , , ,