Ho bisogno di calore sulla schiena

di sostegno sui fianchi del divenire
ho il bisogno di ridere, udire, capire
giocherellare scherzare
ho bisogno di bighellonare ruotando
sulle tue guance, sulle tue labbra fin quando un bacio
sarà nelle stanze della passione, nella devozione
Un milione di boccioli sul davanzale dell’ amore
li vorrei toccare, sfogliare
e fra le ore minuscole
di un disco in vinile vorrei ascoltare
il mare, e quanto manca
alla riscossa fulminea del karma
ancora adesso il mio tutor si scarna per
ritornare a bilanciare la vita.

Aurelia Tieghi

Karma

Scompongo liste nerofumo
su neve calpestata
le impronte dei calcagni
fanno attente le vie
– e dopo la cunetta viene il dosso –

mi appoggio alle radici del baniano
una fusciacca viola sulla fronte
il merlo indiano gracula sull’asse
frasi di piume

e mi sconnette il cuore un soliloquio

rinascerò da codici convessi
eliche e barre
a proda d’universi sconosciuti

e tu sarai fremente d’arabeschi
nel rovescio di_stanze della terra
il piacere d’un attimo scomposto
avrà braccia di cielo a contenermi
e luce finalmente
a farmi amore

Cristina Bove

Published in: on dicembre 7, 2009 at 07:15  Comments (4)  
Tags: , , , ,