Coimbra

Coimbra do Choupal
Ainda és capital
Do amor em Portugal
Ainda!
Coimbra
Onde uma vez
Com lágrimas, se fez
A história dessa Inês
Tão linda!
Coimbra das canções
Tão meigas
Que nos pões
Os nossos corações
A luz!
Coimbra dos doutores
Pra nós, os teus cantores,
A Fonte dos Amores
Ės tu !
Coimbra é uma lição
De sonho e tradição
O lente é uma canção
E a lua a Faculdade…
O livro é uma mulher
Só passa quem souber…
E aprende-se a dizer: Saudade!

Coimbra di Choupal
è ancora capitale
dell’amore in Portogallo
Ancora!
Coimbra
dove una volta
con le lacrime
si fece la storia di Inès
così bella!
Coimbra dalle canzoni così dolci
che illumini i nostri cuori
Coimbra dei dottori
per noi i tuoi cantori
la fonte degli amori
sei tu!
Coimbra é una lezione
di sogno e tradizione
La lente è una canzone
e la luna una Facoltà
Il libro è una donna
chi passa la conosce…
e impara a dire: nostalgia!

JOSÉ GALHARDO       (musica di Raul Ferrão)

Me sent’ nu lione

 
Oggi sto bbùon’ …me sent’ nu liòne!
Tengo…sul’ nu poco ‘e alta pressione,
dovuta ‘a chesta stran’agitazione,
pe’ l’analisi alterate ‘e stu  fegato ‘ngrussato;
poi, nu poco ‘e glicemia, e nu poco ‘e azotemia
Tengo,  ancora…stu dolore aret ‘a spalla,
cu  nu  risentimento  d ‘int’e palle…
e  nu poco ‘e prostatite…
pe’ l’adenoma, ca risulta essersi ingrandito;
nu poco ‘e debulezza,
e d’int ‘e cosce na stanchezza
e poi …stu còre accellerato,
ca batte, batte all’impazzata
pecchè, forse è ‘nnammurat’ …
o pecchè è tutto scassato ?
Ma, cu l’uocchie me difendo …
uso ‘a lent’ ingrandimento
E pe’ fernì …pure nu poco
‘e depressione …
ca sarà chèlla ca poi,
m’aiutarrà a me stènder,
anticipatamente là …
d’int’u cascione 
Ma, mò me sento forte…
comme ‘a nu felino…
se nun fosse sulo …
pe’ sti duluri  aret  ‘e  rìne

Ciro Germano

Di nuovo ci riconosciamo

Pagine bianche
che si susseguono
l’inchiostro che segna

i nostri giorni
la nostra vita

versi incisi
su lapidi, epitaffi

i nostri pensieri
il nostro essere su questa terra

ciò che dissesta
l’imprevisto, l’indecifrabile
la mano del destino

indifesi, incerti
una lente
scruta la vita

di nuovo
ci riconosciamo

Maristella Angeli

Published in: on ottobre 17, 2010 at 07:32  Comments (6)  
Tags: , , , , , , , , , , , ,

Se provo


Se provo a chiudere gli occhi riesco ad allungare le braccia
ed allacciare i polsi alla tua luna più vicina mentre riflessa
mi porta nei tuoi occhi.
Sono figlia e madre del pensiero che mi partorisce
ogni quando ti sento salirmi alla gola con urgenza e mi sei
lente d’ingradimento di questa distanza che m’accerchia
la testa e mi denuda.

Anileda Xeka

Published in: on dicembre 7, 2009 at 07:05  Comments (3)  
Tags: , , , ,