Diversità

Tu mi dici volubile.
Instabile, inaffidabile

Il giorno come nasce
non necessariamente così muore.

L’azzurro non sempre è azzurro.
Mangerei qualcosa, ma non so cosa.

E, comunque, non sempre
vorrei che fosse la stessa cosa.

La certezza del domani
non mi dà la sicurezza, così come tu la chiami.

Il treno che passa… ci salti su o no?
Addento la vita e voglio farne man bassa!

Non sopporto la noia e vorrei stare sveglia,
fino all’ultimo attimo prima di andare a letto.

Mi vesto delle mie contraddizioni
e impasto i giorni con il sale e le mie lacrime

Per me la vita sono tutte le emozioni!

Volubile tu mi dici, anche lunatica.
Ma tutto io non sarò, meno che mai apatica!

Anna Maria Guerrieri