Plasmo

 
Plasmo emozioni
in spasmo sacro di respiro.
Attraverso la forza del mio cuore
capto energia segreta,
fluida essenza di luce percettiva.
In me tutto è amore
e lo vedo riflesso nel dolore
nelle parole sottintese
nei gesti non dichiarati
nelle zolle rivoltate dall’odio,
lo sento è lì che preme
vuole dichiararsi nell’incontro
di anime libere dall’ansia di donarsi
vuole esplodere nel grido gioioso di bambino
vuole manifestarsi a tutti sul volto
splendente di semplice sudario,
quale dono di corolla in fioritura
a far ubriacare di sé persino l’aria impalpabile.
Non abbiate paura a riconoscerlo
non temete ciò che non conoscete
non disprezzate chi vuol restare nell’ombra
non rifiutate i morsi struggenti della fame
lasciatevi andare alla danza suadente
della fiamma compassionevole
che consuma ogni pietra stratificata
che scioglie ogni coacervo di dolore cristallizzato.
Possiamo tutti essere un meraviglioso fiore
possiamo brillare come pepite levigate
possiamo essere preziosa neve sciolta al sole
possiamo dissetare arida e spenta terra
che ormai esangue langue,
non ha deposto ancora scettro di speranza.

Roberta Bagnoli

E’ quasi Natale


E’ quasi Natale,
sento che è di neve
la stella che danza nel cuore
fresca irrora il mio sangue
percepisco desiderio d’amore
le mani si nascondono a frugare
nelle tasche colorate
pepite silenti ancora brillano
sono tornata bambina
forse lo sono sempre stata
aspetterò che scenda Babbo Natale
dal gran camino,
spero che mi porti solo
un caldo mantello lucente
come un vero abbraccio d’amore,
abbraccio magico
a fugare tristezza gelida nel cuore.

Roberta Bagnoli

Published in: on dicembre 23, 2010 at 07:04  Comments (8)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,