E’ silenzio

È silenzio eppur non odo
il gocciolare battente della pioggia
l’uscio che sbatte il vento
il festoso abbaiar di un sentimento.

Non odo il piangere di un bimbo
il passo strascicato sul cemento
il triste ritornello di chi mendica
la fisarmonica stanca sul selciato.

Avverto appena un battito incostante
che dentro me disturba il mio silenzio.
Se si fermasse un poco, solo un poco
forse mi addormenterei in un istante.

Elide Colombo

Dormi con le mie labbra

Dormi con le mie labbra – rispettoso lino
le tue sono perfette – e nel mio sonno
saran le padrone – dormi con le mie labbra

Respira il mio respiro nei tuoi sogni
verrò a dartelo – come un incantesimo – così dolce
che non vorrai svegliarti – respira il mio respiro

Accarezza le mie mani – le tue
così timide e nervose – ma delicate solo per me
mi commuovono – allora accarezza le mie mani

Io te ne faccio dono – ma chiedine ancora
e sarà così facile privartene che non avrò il tempo
di vederti piangere – ancora non chiederne

Nicole Marchesin

Published in: on marzo 19, 2010 at 07:13  Comments (4)  
Tags: , , , , , , , , , ,

arrendevolMENTE

Smette gramaglie e veste ambrosia
il palpito che tenta la battuta
codificata a pentagrammi.
Come l’ortica nata nelle crepe
– colore di lucertola – affamata
di terra e pioggia.
Ho in viso il marchio della luna
calante
in corpo intolleranze elementali
graffiti sulla scorza dei minuti
e mi si chiede l’ora
È un quadrante che liquefa ricordi
su nude cifre d’albero
dove preparo il nido al suo respiro
senza sapere mai se se ne accorge
dei miei silenzi fatti di parole
mi cerca non so come
tantomeno perché
ma se mi giunge un grido
– agli altri sembrerebbe un pigolare –
dall’anima sua stanca
non so dire di no
perché più del mio piangere nascosto
temo la sua mancanza.

Cristina Bove

Se proprio devo morire

 
Se proprio devo morire
voglio morire dal ridere
perché questo mondo
sa solo piangere.
Se proprio devo morire
voglio morire sazio
perché in questo mondo
c’è troppa fame
Se proprio devo morire
voglio morire di gioia
per cancellare in un colpo
la grande infelicità vista
sui volti sconosciuti
Se proprio devo morire
voglio morire d’amore
perché non conosco l’amore
perché non ho mai amato
Se proprio devo morire
voglio morire in un giorno
che sia pieno di sole
per non sentire della morte
il freddo a paralizzarmi
Se proprio devo morire
voglio essere solo con lei
domandarle dove era prima
di quell’unico incontro
da sempre atteso

Claudio Pompi

Published in: on gennaio 20, 2010 at 07:16  Comments (16)  
Tags: , , , , , , , , ,