Mia

Un sogno forte
e tra le mani solo polvere
rincorsa assurda d’una felicità
nei prati colorati di rosso.
Profumo d’oblio
devasta il cuore
la mente è nebbia
nelle sere stanche di pioggia.
Vene azzurre di mare
è onda che torna
questo battito anomalo
le braccia intorno
ad abbracciare me stessa
il mio corpo l’anima
un puzzle da rimettere insieme
per sentire che sono mia.

astrofelia franca donà

Annunci

Dolce amaro

Spezzarono  le mie   ali
Soffocarono le mie idee
Uccisero le mie speranze
Calpestarono le mie illusioni
Troncarono il mio sogno
Lacerarono le mie carni e
la mia anima ne fu straziata.
Tutto fu sepolto nell’oblio.
Nessun giudice mai,
né uomo
punterà dito
su inesistenti  prove,
su sommessi  silenzi.
Se mai ombra
raggiunse il mio sguardo
spalancò forre
inesplorate e cupe.
Se mai lampo
raggiunse il mio cuore
squarciò veli
diafani e tetri.
Se mai raggio
osò sfiorarmi
temette aridità
su sterili gesti.
E’ ciò che rimane,
è ciò che sento,
è ciò che provo.
La memoria annulla
estreme  gioie
ricompone i puzzle del percorso,
ignara chiede  conto alle   ferite…

Michela Tarquini

Il puzzle

Il puzzle si ricompone
parti di vita perdute
in vicoli bui
tornano ad avvicinarsi.
Quasi non li riconosco
loro mi appartengono.
Portati via da un vento gelido
impetuoso.

La luce ricompare
il buio sapeva di eterno.
Rugiada, ali di uccelli variopinti
musiche celtiche
etnie misteriose.
Mi ricompongo.

Maristella Angeli

Published in: on gennaio 31, 2010 at 07:32  Comments (7)  
Tags: , , , , , ,