Inconcludenze

Ho liberato un aquilone stamane,
se n’è andato fremendo
giocando col vento
frantumandosi a terra.

Ho visto spessori
di nebbia grigiastra
costruire castelli
su rocce impossibili.

Ho sentito prepotenza
sul fiore di schiuma
che dissolve le onde
in salsa piccante.

Ho passato la mano
per non rigirare
questa triste canzone
nel suo ritornello.

Lorenzo Poggi

Published in: on maggio 16, 2012 at 07:16  Comments (5)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

E’ silenzio

È silenzio eppur non odo
il gocciolare battente della pioggia
l’uscio che sbatte il vento
il festoso abbaiar di un sentimento.

Non odo il piangere di un bimbo
il passo strascicato sul cemento
il triste ritornello di chi mendica
la fisarmonica stanca sul selciato.

Avverto appena un battito incostante
che dentro me disturba il mio silenzio.
Se si fermasse un poco, solo un poco
forse mi addormenterei in un istante.

Elide Colombo

Fin da bambina


Fin da bambina
lasciata sui libri
troppo grandi
chè i grandi
erano latitanti
sfogliavo il mondo
quello delle idee
Kant ed Hegel
essere e dover
essere
poi essere e non essere
e mi si confondevano le
ssss nella testa
nuvole di farfalle.
Poi il canto di Ulisse
mi risvegliò i sensi
e la ragione
e gli occhi
smessi di sonno
presero colore
“fatti non foste…”
divenne il mio motto
lo cantavo come fiaba
ai figli
e ora è ritornello
di bellezza
ogni volta che
mi prende vile
lo spossato soffio
di rinuncia.
S’addolcisce il dolore
e il sangue pulsa
ed il passo
diventa sì
leggero.

Tinti Baldini