E’ ora di tornare

Ho disegnato un sole
con la penna di un gabbiano.
Ho contato le onde
rincorrersi fino a riva.
Ho gettato il mio cuore.
oltre l’orizzonte,
tra lo scintillìo dell’acqua
e sotto un magnifico tramonto d’ottobre.
La brezza increspava il mare
e riportava i ricordi.
Un profumo
una canzone
l’immagine sfocata di un volto
una voce
una mano che saluta
un sospiro di rimpianto
un sorriso,
una carezza di malinconia.

Il peschereccio carico si trascina,
rientra nel porto,
una nuvola d’autunno copre il sole.
E’ ora di tornare.

Sandro Orlandi

Universo

 
Godere, dell’inverso aperto
UNIVERSO
perfetto, vecchio saggio
che poggi sulla distesa
della tua genesi
vibrante d’energia, senza tempo.
Contemplo
ciò che m’assorbe
ESISTENZA
mi accende lo sguardo
 assimilo un tutto.
La forza creativa arriva
dalla  tua valle solitaria
dove straripano supernove
nello scintillio d’argento vivo
 mi ruota l’infinitesimale.
ETERNITA’
mai ti negherò,
chissà, forse poi scorrerò
nel cerchio dell’anello
come un fiume cosmico.

Aurelia Tieghi

Essenza di gioia


Essenza di gioia
come scintillio
di cristalli di luce
in danza armoniosa
che dal cielo scendono
per allietare e dare sostanza
al sogno dell’essere,
essere pregno di quel vuoto
da riempire per ritornare
al nido semplice di quiete.
Essenza di gioia
come carezza infinita
di diamanti puri e trasparenti
che al contatto del Divino Amore
si sciolgono in coriandoli soffici
di neve armonica
a rendere sazio il cuore
d’ogni creatura che ha fatto
della Luce e della Pace
la sua unica dimora
per scelta volontaria.

Roberta Bagnoli