Il pugnale

El puñal

entra en el corazón,

como la reja del arado

en el yermo.

No.

No me lo claves.

No.

El puñal,

como un rayo de sol,

incendia las terribles

hondonadas.

No.

No me lo claves.

No.

§

Il pugnale
entra nel cuore,
come il vomere dell’aratro
nella terra.

No.
Non pugnalarmi.
No.

Il pugnale,
come un raggio di sole,
incendia le terribili
profondità.

No.
Non pugnalarmi.
No.

FEDERICO GARCIA LORCA

Published in: on settembre 14, 2010 at 07:31  Comments (2)  
Tags: , , , , , , ,

Inno alla vita


A te che saprai aprirti
come la terra arata
di fresco vomere
non potrò negare niente.
A te che mostrerai
il nudo saio di cilicio
piegherò umilmente il capo.
A te che nessuna bomba
scalfisce la coscienza
offrirò la mano umida di pianto antico
forse riuscirai a fermarti in tempo
prima di vedere un altro bimbo
spento di sorriso.

Roberta Bagnoli

Published in: on marzo 29, 2010 at 07:05  Comments (12)  
Tags: , , , , , , , , ,

Il tiepido sigillo


Vorrei lasciarti solchi distinti nell’anima
come fa il vomere colla zolla,
avresti crateri di luce al posto degli occhi.
Vorrei succhiare dalla tua umida bocca
il gemito che percepisco silenzioso in gola.
Vorrei per una volta, solo una volta
essere diversa e amarti a modo mio
fino a renderti ferita trasparente,
aperta di bianco sudario.
Vorrei che la terra grondasse per te
di nuova, silenziosa luce.
Vorrei con questa penna
sfiorarti lieve,
per lasciare impresso
nel tuo cuore tiepido sigillo
come fa il candore col giglio.

Roberta Bagnoli

Published in: on marzo 24, 2010 at 07:01  Comments (12)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,