Contro il malgoverno

La patria nostra non crollerà,
Zeus la preserva con gli dei beati.
Una dea veglia magnanima, alte le sue mani:
è Pallade, figlia del gran Padre.

Eppur loro vogliono distruggerla:
folli, bramosi, demagoghi dissennati
con sofferenza sconteranno tale tracotanza.
Non sanno star lontano dagli eccessi,
gustar le sacre gioie del convivio.

S’arricchiscono coperti d’ingiustizia
spezzando i sacri beni e il pubblico,
chi qua chi là razziando,
in barba ai fondamenti di Giustizia.

SOLONE

Beviamo!

Beviamo, perchè aspettare le lucerne? Breve il tempo.
O amato fanciullo, prendi le grande tazze variopinte,
perchè il figlio di Zeus e Sémele
diede agli uomini il vino
per dimenticare i dolori.
Versa due parti di acqua e una di vino;
e colma le tazze fino all’orlo:
e l’una segua subito l’altra.

ALCEO

(Traduzione di Salvatore Quasimodo)

Published in: on dicembre 17, 2010 at 07:14  Comments (2)  
Tags: , , , , , , , , ,